Cosa cambia per i pensionati tra nuovi aumenti al via da ottobre e nuova importante legge approvata: cosa prevede e chiarimenti. 

Qual è la nuova importante modifica di legge a favore pensionati che si affianca all’aumento pensioni?

Aumento delle Pensioni fra pochi giorni

Aumentano le pensioni a partire dal prossimo mese di ottobre e fino alla fine di dicembre, molti pensionati riceveranno trattamenti mensili più alti, seppur di poco, mentre ulteriori novità sono previste per il momento dei pensionati. Vediamo di seguito di cosa si tratta.

All’aumento pensioni di 30-160 euro circa pronto al debutto

Si preparano a cambiare gli importi delle pensioni dal prossimo mese di ottobre quando scatterà il nuovo calcolo degli assegni per la rivalutazione anticipata delle pensioni al 2%: la misura garantirà aumenti delle pensioni di qualche decina di euro al mese, compresi tra circa 10 euro per chi prende pensioni più basse di 500 euro e circa 50 euro al mese per chi prende pensioni più alte di 2.692 euro.

Nessun aumento è previsto per le pensioni mensili di importo superiore ai 2.700 euro. Precisiamo, infatti, che la rivalutazione pensionistica anticipata al 2% da ottobre a dicembre (senza arretrati da luglio come previsto invece per gli stipendi) si applica solo ai pensionati con reddito annuo riferito al 2021 entro i 35mila euro.

Per calcolare di quanto aumentano le pensioni per la rivalutazione anticipata al 2%, chi prende, per esempio, una pensione da 500 euro avrà circa 10 euro in più al mese per un importo complessivo in più fino a dicembre di 30 euro, per chi prende una pensione da 700 euro l’aumento sarà di 14 euro al mese fino a dicembre.

Chi prende una pensione di 1.200 euro, prenderà 1.240 euro circa, per chi percepisce pensioni da 1.500 euro, l’aumento sarà di 30 euro, che salgono a 32 euro per chi prende pensioni da 1.600 euro, ad aumenti di 36 euro al mese da ottobre a dicembre per chi prende pensioni da 1.800 euro, a 40 euro per chi prende pensioni da 2mila euro al mese e così via, fino a 50 euro circa al mese in più per chi percepisce pensioni fino a 2.600 euro circa, per un totale da ottobre a dicembre di 150 euro, fino a 53 euro circa di aumento mensile fino a dicembre per chi prende pensioni da 2.692 euro.

Nuova importante legge per pensionati insieme ad aumenti previsti

Pixabay

Non solo aumenti delle pensioni fino a fine anno: secondo quanto riportano le ultime notizie, infatti, è stata approvata una ulteriore importante legge a favore dei pensionati e che riguarda il pignoramento. Il decreto Aiuti bis ha, infatti, previsto novità per il limite di pignoramento sulle pensioni, stabilendo la nuova soglia di impignorabilità su pensioni, indennità di pensione o altri assegni di quiescenza. In particolare, secondo quanto deciso, gli importi percepiti a titolo di pensione, indennità che tengono luogo di pensione e altri assegni di quiescenza non possono essere pignorati per un importo corrispondente al doppio della misura massima mensile dell’assegno sociale, con un minimo di mille euro. La parte eccedente tale importo è pignorabile nei limiti previsti dalla legge. La norma in vigore prevede, invece, che le somme percepite a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione o di altri assegni di quiescenza non possono essere pignorate per un importo corrispondente alla misura massima mensile dell’assegno sociale, aumentato della metà.

Impostazioni privacy