Continuano le difficoltà a causa delle bollette folli. I primi a soffrirne sono gli anziani: con pensioni sotto i 1000 euro non riescono a pagare

Gli effetti dell’inflazione e del rincaro delle bollette, purtroppo, iniziano a farsi sentire soprattutto tra coloro che non riescono a pagare le fatture a causa di entrate mensili troppo basse. C’è, infatti, chi è maggiormente in difficoltà a causa delle pochissime possibilità di andare in contro agli aumenti: stiamo parlando degli anziani.

(bollette anziani/Ansa/Archivio)

A causa di pensioni inferiori a 1000 euro, infatti, i pensionati non riescono a far fronte ad un caro vita trainato dall’aumento dei costi dell’energia, ma anche dei prodotti di prima necessità acquistabili al supermercato. Ecco, quindi, cosa si rischia.

Pensioni sotto i 1000 euro: sono gli anziani ad essere maggiormente in difficoltà con il caro bollette

Sono moltissimi i pensionati che non riescono ad arrivare alla fine del mese, a denunciarlo è Paolo Fabri, presidente del Centro socioculturale Alessandro Volta. “Alcuni nostri soci – racconta Fabri – vivono con la pensione minima e non arrivano neanche a mille euro”. I rincari delle bollette e l’aumento dell’inflazione ha letteralmente messo in ginocchio questa categoria.

Ad essere maggiormente in difficoltà sono gli anziani soli, per i quali accrescono i problemi dei costi. Molti di loro, per risparmiare, evitano di curarsi, avendo difficoltà ad accedere sia alla sanità pubblica che a quella privata. A rappresentare un ulteriore ostacolo vi è certamente la questione della mobilità, che causa diversi problemi.

(Bollette anziani/Ansa/Archivio)

Una situazione molto complicata e triste che rispecchia il vero volto di questa crisi economica. Aumento dei prezzi in ogni settore dell’economia, infatti, non vuol dire solo pagare di più, ma anche generare maggiori difficoltà per quelle categorie già fortemente penalizzate.

Sono in molti, infatti, ad aspettare la tanto attesa rivalutazione delle pensioni. Ad ottobre si è parlato di poche decine di euro che non faranno assolutamente la differenza, ma durante il 2023 ci saranno aumenti degli assegni per via della crescita dell’inflazione. Molti pensionati potranno avere un adeguamento della minima per un importo superiore a 400€ in un anno. Si tratta di un aumento che di certo non sarà determinate, ma aiuterà sicuramente a pagare qualche bolletta in più.

Impostazioni privacy