Latte a 3 euro, il nuovo aumento è da incubo

Non sono attese buone notizie per i consumatori italiani. Atteso un nuovo aumento da incubo: latte a 3 euro e rincari importanti

Non c’è pace per i consumatori italiani. Gli ultimi mesi sono stati particolarmente difficili per coloro che hanno dovuto affrontare in misura maggiore le conseguenze economiche dell’inflazione. Sono infatti attesi aumenti esponenziali per moltissimi prodotti acquistabili al supermercato. Una situazione particolarmente difficile che aumenterà le difficoltà dei cittadini.

Latte a 3 euro, il nuovo aumento è da incubo
latte a 3 euro, missionerisparmio,Ansa

Il nuovo aumento atteso è da incubo e moltissimi cittadini dovranno ancora una volta stringere la cinghia per resistere economicamente. Secondo alcune stime, infatti, entro fine anno in Italia potremo presto vedere nei supermercati il prezzo del latte a 3 euro. Ancora aumenti, dunque, a causa dell’aumento dell’arrivo dell’inflazione.

Arriva l’aumento da incubo: latte a 3 euro

Sono attesi ancora nuovi aumenti per i cittadini che dovranno affrontare una nuova ondata di rincari per moltissimi prodotti al supermercato. Nella giornata di ieri, 4 dicembre 2022, il prezzo di un litro di latte ammontava a circa un euro e cinquanta a litro. Ma entro la fine dell’anno i consumatori potrebbero trovare sugli scaffali del supermercato un litro di latte a 3 euro.

A lanciare l’allarme sono stati gli stessi produttori che non sanno come poter finalmente abbassare i prezzi. Inoltre, sono stati proprio loro a segnalare il fatto che in alcuni punti vendita il latte ha raggiunto già quota 2€. Secondo la segnalazione lanciata dai produttori, a dover affrontare i maggiori rincari sono i prodotti non inglobati nelle reti di vendita della grande distribuzione organizzata.

Latte a 3 euro, il nuovo aumento è da incubo
latte a 3 euro, missionerisparmio,Ansa

Il prezzo del latte è considerato da sempre un valido indicatore che rende l’idea di quello che è l’andamento dei prezzi in un Paese. Un rincaro così importante, come quello che si attende nei prossimi mesi, infatti, non fa presagire nulla di buono per quanto riguarda l’andamento dell’economia e dei prezzi per molti altri prodotti di prima necessità, prima su tutto pane, farina e pasta.

Secondo alcuni calcoli effettuati in occasione della fiera della zootecnica, che si sta svolgendo a Cremona, entro la fine del 2022 la produzione di un litro di latte costerà fino a 70 centesimi al litro. Si tratta di un aumento di circa il 45% in soli 6 mesi e di oltre il 60% nel giro di due anni.