Malattie per andare in pensione, quali sono

Ce ne sono alcune che è meglio tenere d’occhio. Ecco quali sono le malattie per andare in pensione

Forse non tutti sanno che il pensionamento è un procedimento complesso e non sempre uguale per tutti i lavoratori. I requisiti per poter accedere finalmente all’assegno pensionistico dipendono spesso dalla tipologia di lavoratore, dal contratto esistente e da tanti altri fattori che, in maniera precisa, vengono presi in considerazione all’interno della riforma delle pensioni.

Pensione
Malattie che fanno andare in pensione, Investiresulweb

Tuttavia, non tutti sanno che è addirittura ottenere la pensione anticipata a causa di alcune situazioni di salute che potrebbero precludere il corretto svolgimento delle mansioni lavorative. È infatti possibile accedere al prepensionamento per patologie, nel caso di evidenti e inconfutabili problemi di salute. Ecco, quindi, quali sono le malattie per andare in pensione. Ve ne parliamo in questo articolo.

Ecco quali sono le malattie per andare in pensione

I lavoratori con regolare contratto possono accedere alla pensione di vecchiaia anticipata anche a causa di condizioni di salute precarie. Questa possibilità è applicabile solo all’interno del mondo del lavoro privato, in caso di alcuni requisiti. Tra questi vi sono almeno 20 anni di contributi, 61 anni di età per gli uomini e 56 per le donne ed handicap pari o superiore all’80%.

Nello specifico, possono accedere all’Ape sociale quei lavoratori che hanno un’invalidità di almeno il 74%, oltre ad avere un’età anagrafica di 63 anni, oltre i 30 anni di contributi. Se la patologia corrisponde con un’incapacità lavorativa di almeno il 75%, inoltre, sono previste delle agevolazioni riguardo il versamento dei contributi. L’Inps riconosce due mesi di contributi aggiuntivi per ogni anno di lavoro effettivo, fino ad un massimo di cinque anni.

Pensione
Malattie che fanno andare in pensione, Investiresulweb

Sono molte le tipologie di patologie che permettono al lavoratore di accedere alla pensione in maniera anticipata. Tra queste vi sono anche le malattie depressive. Dunque, è possibile andare in pensione anche se ci sono impedimenti psichici e non solo fisici. L’Inps, infatti, riconosce invalidità endoreattive (traumi anche psichici) ed endogene (senza cause particolarmente evidenti).

Tra le varie patologie che permettono di accedere a forme di pensione anticipata vi sono alcune malattie depressive, i cui parametri sono i seguenti: Sindrome depressiva endoreattiva lieve (10%). Sindrome depressiva endoreattiva media (25%); Sindrome depressiva endoreattiva grave (dal 31 al 40%); Sindrome depressiva endogena lieve (30%); Sindrome depressiva endogena meda (dal 41 al 50%); Sindrome depressiva endogena grave (dal 71 all’80%).