Come essere certi che cancelleranno il debito con la rottamazione delle cartelle “quater” o lo stralcio? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Nel 2018 e 2021 l’Agenzia delle Entrate Riscossione aveva messo a disposizione dei cittadini il modulo online “Verifica lo stralcio debiti nella tua Definizione agevolata”. Inserendo il proprio codice fiscale, l’indirizzo e-mail e la data ed il numero della cartella esattoriale, si poteva conoscere in pochi minuti l’eligibilità per la rottamazione.

Rottamazione delle cartelle, come essere certi che cancelleranno il debito - Investire sul web.
Rottamazione delle cartelle, come essere certi che cancelleranno il debito – Investire sul web.

Per la rottamazione delle cartelle “quater“, disposta con la legge di bilancio 2023, l’Agenzia delle Entrate – Riscossione non ha ancora messo a disposizione lo stesso strumento. In data 20 gennaio, però, ha recepito le nuove disposizioni di governo ed ha fissato come data di scadenza per l’invio della richiesta di rottamazione delle cartelle il 30 aprile 2023.

Rottamazione delle cartelle, come si fa ad essere certi che cancelleranno il debito? Cosa si deve sapere

Si ha diritto allo stralcio della cartella se si ha un debito iscritto a ruolo di importo inferiore a 1.000 euro e precedente al 2015. In questo caso non bisogna fare nulla, e la cancellazione avverrà automaticamente. Per procedere alla rottamazione delle cartelle “quater” bisognerà invece inviare l’apposita domanda all’Agenzia delle Entrate Riscossione.

Le istruzioni dell'Agenzia delle Entrate - Riscossione sulla lettura di una cartella esattoriale - Investire sul web.
Le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione sulla lettura di una cartella esattoriale – Investire sul web.

Dopo aver completato la procedura online e seguito le istruzioni delle due e-mail ricevute, l’Agenzia delle Entrate Riscossione comunicherà entro il 30 giugno 2023 l’eventuale accoglimento della domanda. Allo stesso tempo, verranno indicate le modalità di restituzione del debito. Non si pagheranno gli interessi, gli oneri e l’aggio.

Come verificare la possibilità di rottamazione con l’Agenzia delle Entrate – Riscossione al contact center ed in filiale

Chi non è sicuro e non sa come verificare se la propria cartella rientrerà nello stralcio o nella rottamazione, può procedere in due modi. Su www.agenziaentrateriscosssione.gov.it si possono leggere infatti le FAQ. Su www.agenziaentrate.gov.it c’è un file excel a disposizione per eventuali calcoli ed è disponibile il contact center al numero 06.01.01.

Le istruzioni dell'Agenzia delle Entrate - Riscossione sulla lettura di una cartella esattoriale - Investire sul web.
Le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione sulla lettura di una cartella esattoriale – Investire sul web.

Anche nel caso in cui ci si voglia presentare fisicamente in una filiale dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione per chiedere informazioni, è sempre meglio chiamare prima il contact center. Se non si fissa un appuntamento per parlare con un operatore, infatti, si corre il rischio di non essere accettati e di dover tornare a casa.

Come leggere una cartella esattoriale e cosa verificare per sapere se si è eligibili per la rottamazione ‘quater’ o lo stralcio del debito

Bisogna solo verificare l’importo e la data di emissione della cartella per capire se la verrà stralciata. Per quanto riguarda i tributi locali come IMU, TARI e multe stradali, la scelta è rimandata ai comuni, a cui si possono chiedere spiegazioni. Bisogna inoltre conoscere alcuni termini tecnici per capire come leggere una cartella esattoriale.

Sulla prima pagina di una cartella esattoriale si trova evidenziato in blu il “numero cartella di pagamento“, ovvero il numero della cartella esattoriale. Nella sesta pagina, invece, si trovano i debiti iscritti a ruolo. Il ruolo è un elenco che contiene tutti i nomi dei debitori, la descrizione della tipologia di debito e gli importi dovuti.

Sempre nella sesta pagina, si trova la sezione “Dettaglio degli importi dovuti fornito dall’ente che ha emesso il ruolo“. Qui si troverà ciascun numero di iscrizione a ruolo, che potrà contenere più partite, ciascuna per ogni tassa non evasa. È questo l’importo da guardare per capire se si può accedere alla rottamazione o allo stralcio.

Impostazioni privacy