Se risparmi pagherai ancora di meno in futuro con le bollette. Ecco l’annuncio fatto da Giancarlo Giorgetti a margine di un evento elettorale della Lega a Milano.

Mancano ormai pochi giorni all’inizio di marzo. C’è molta attesa per i nuovi dati che, come di consueto, Arera pubblicherà ad inizio del mese. L’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente ad inizio gennaio aveva confermato l’importante calo delle quotazioni all’ingrosso per quanto riguardava la bolletta del gas.

Bollette del gas novità
Bollette, se risparmi pagherai ancora meno in futuro. Ecco i nuovi criteri – Investiresulweb.

Il calo era stato molto rilevante: -34,2% dopo diversi mesi di ripetuti e salati rincari per le famiglie italiane. Il comunicato stampa di Arera, però, contestualizzava la flessione nel costo del gas: “La riduzione per il mese di gennaio, in termini di effetti finali, ancora non contrasta del tutto gli alti livelli di prezzo raggiunti nell’ultimo anno“.

Bollette, se risparmi pagherai ancora meno in futuro

Ad un evento della Lega a Milano, il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, ha spiegato: “Stiamo lavorando a un meccanismo per il quale si paghi a un prezzo che ho definito ‘politico’ i consumi in linea con i precedenti e con prezzi che seguono il mercato le eccedenze, per premiare i virtuosi e chi risparmia“.

Giorgetti ha dunque confermato quanto aveva precedentemente accennato nel corso di un’intervista a Il Sole 24 Ore. La bolletta potrebbe nei prossimi mesi andare incontro ad una vera e propria rivoluzione. Tutto questo anche per risolvere il problema della fine del mercato a maggior tutela, che troverebbe gli italiani completamente esposti al mercato.

Perchè è importante sapere se si fa parte del mercato tutelato

I prezzi indicati da Arera sono applicati solamente nel mercato a maggior tutela. Coloro che lo hanno abbandonato, purtroppo, potrebbero non ritrovarsi i prezzi calmierati nelle bollette. La fine del mercato tutelato è prevista per i privati entro l’inizio del prossimo anno, mentre le aziende con un consumo inferiore ai 15KWh ne sono già uscite.

Giancarlo Giorgetti annuncia la rivoluzione delle bollette
Il Ministro dell’Economia e delle Finanze Giancarlo Giorgetti ha fatto un importante annuncio riguardo le bollette – Investiresulweb.

Le aziende con un consumo superiore ai 15KWh, invece, dovrebbero abbandonare definitivamente il mercato a maggior tutela con l’arrivo di questa estate. Si tratta di un periodo critico, perchè gli Stati si preoccupano di riempire le scorte di gas ed il prezzo, storicamente, è sempre salito fino all’arrivo dell’autunno.

La bolletta con due componenti di prezzo diverse: l’annuncio di Giorgetti

Nell’ipotesi accennata da Giorgetti, le bollette potrebbero in futuro avere due componenti separate. Una parte preponderante dovrebbe essere il costo fissato secondo una media dei mesi precedenti, mentre una frazione dovrebbe invece essere agganciata al prezzo di mercato. Ci dovrebbe inoltre essere a febbraio un ulteriore calo dei prezzi del 40%.

Coldiretti si è espresso favorevolmente all’annuncio del secondo calo consecutivo mensile del prezzo del gas. La Confederazione Nazionale dei Coltivatori Diretti ha infatti sottolineato come l’aumento dei costi incida negativamente sul potere di acquisto di cittadini e famiglie. Allo stesso tempo, obbligherebbe gli imprenditori ad alzare i prezzi.

Impostazioni privacy