Bitcoin: gli indicatori  fanno pensare a una pausa nella salita delle quotazioni

Bitcoin: gli indicatori fanno pensare a una pausa nella salita delle quotazioni

Gli indicatori del mercato delle criptovalute come i tassi medi di finanziamento dei bitcoin, gli afflussi in prodotti di investimento in criptovalute e il rapporto tra vecchie e nuove monete vendute suggeriscono un consolidamento a breve termine per il settore e minori probabilità di un rally di fine anno previsto dai rialzisti del bitcoin.

 

Il bitcoin è in aumento dell’1,% sabato mattina a 58.650,56 $, ma è sulla buona strada per perdite settimanali superiori al 10%, la peggiore settimana da maggio. È inferiore del 16% rispetto al suo record del 10 novembre di $ 69.000. Ether, la seconda criptovaluta per valore di mercato, ha perso il 13% rispetto al suo picco.

 

 

I partecipanti al mercato hanno citato le prese di profitto dopo che il bitcoin ha raggiunto quei massimi, la sua crescente sensibilità alle aspettative di inflazione globale e i venti contrari normativi come dietro i cali della settimana.

 

Anche i timori che i creditori di Mt Gox, un exchange di criptovalute che è crollato nel 2014, possano liquidare i loro rimborsi denominati in bitcoin hanno pesato sul sentimento.

Nell’ultima settimana, i trader sono diventati meno disposti a pagare per mantenere posizioni lunghe nei futures bitcoin. Secondo la piattaforma di analisi delle criptovalute CryptoQuant, i tassi di finanziamento medi, un barometro del sentiment nel mercato degli swap perpetui, sono scesi a circa lo 0,008%, i minimi dall’inizio di ottobre.

Tassi di finanziamento positivi implicano che i trader sono rialzisti, poiché devono pagare per mantenere una posizione lunga.

 

“Abbiamo stabilito nuovi massimi prima della fine dell’anno? Direi che abbiamo fatto molta strada”, ha affermato Paul Eisma, capo del trading presso la società di criptovalute XBTO Group a New York, aggiungendo che si aspettava che il bitcoin fosse scambiato tra $ 53.000 e $ 57.000 per il resto dell’anno.

 

 

L’aggiornamento Taproot di Bitcoin durante il fine settimana, il suo primo importante aggiornamento dal 2017 che consente alla sua blockchain di eseguire transazioni più complesse, è stato ben telegrafato e ampiamente valutato mentre l’asset si è radunato nell’evento, hanno affermato gli esperti di mercato.

 

Secondo il fornitore di dati blockchain Glassnode, c’è anche un aumento della spesa per le monete più vecchie, associata a investitori a lungo termine che escono dalle loro posizioni, sebbene rimanga di entità relativa.

Un rapporto tra i detentori di bitcoin a breve e lungo termine ha segnalato un equilibrio stabile tra monete di 1 settimana e 1 anno, il che significa una distribuzione equilibrata tra investitori nuovi e vecchi, “denaro intelligente” e indicando un probabile periodo di consolidamento. I massimi di prezzo vengono generalmente stabiliti quando grandi volumi di monete sono detenuti da nuovi investitori.

 

Anche gli afflussi di prodotti crittografici sono stati contenuti nella seconda metà dell’anno, con una media di 750 milioni di dollari al giorno contro i 960 milioni di dollari del primo, come hanno mostrato lunedì i dati del gestore di risorse digitali CoinShares.

Tuttavia, i prodotti di investimento in criptovalute hanno attirato $ 151 milioni di investimenti la scorsa settimana nella loro 13a settimana consecutiva di afflussi e gli afflussi totali di prodotti per l’anno finora hanno raggiunto un record di $ 9 miliardi, secondo CoinShares.

 

“Allude al fatto che non siamo nemmeno surriscaldati al mercato 60K. C’è ancora una buona strada da percorrere”, ha scritto Justin d’Anethan, direttore delle vendite istituzionali presso la società di trading di criptovalute EQONEX in una newsletter quotidiana.

 

 

ALTCOIN FALTER

 

Il più ampio indice crittografico Nasdaq (.NCID), che tiene traccia di risorse digitali popolari come Litecoin, oltre a bitcoin ed etere, era sulla buona strada per un calo settimanale del 9,8%.

 

 

Tra le cosiddette “monete piccole”, dogecoin, creato come uno scherzo per i primi utenti di criptovalute e che è cresciuto di oltre il 4.000% quest’anno, è aumentato del 2,5% a $ 0,23 il giorno, secondo CoinGecko, mentre di recente il popolare Shiba Inu è sceso di circa 17% negli ultimi 7 giorni.

 

La capitalizzazione di mercato totale delle criptovalute si è attestata a $ 2,7 trilioni secondo CoinGecko, in calo rispetto a un picco di oltre $ 3 trilioni. (Reuters)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *