El Salvador pianifica la prima “Bitcoin City”, sostenuta da obbligazioni bitcoin

El Salvador pianifica la prima “Bitcoin City”, sostenuta da obbligazioni bitcoin

El Salvador prevede di costruire la prima “Bitcoin City” al mondo, finanziata inizialmente da obbligazioni garantite da bitcoin, ha detto sabato il presidente Nayib Bukele, raddoppiando la sua scommessa per sfruttare la criptovaluta per alimentare gli investimenti nel paese centroamericano.

 

Parlando a un evento che chiude una settimana di promozione del bitcoin in El Salvador, Bukele ha affermato che la città pianificata nella regione orientale di La Union otterrebbe energia geotermica da un vulcano e non riscuoterà alcuna tassa tranne l’imposta sul valore aggiunto (IVA).

 

 

“Investi qui e guadagna tutti i soldi che vuoi”, ha detto Bukele in inglese, vestito tutto di bianco e con un berretto da baseball rovesciato, nella località balneare di Mizata. “Questa è una città completamente ecologica che funziona ed è alimentata da un vulcano”.

 

Metà dell’IVA riscossa sarebbe stata utilizzata per finanziare le obbligazioni emesse per costruire la città e l’altra metà avrebbe pagato servizi come la raccolta dei rifiuti, ha affermato Bukele, stimando che l’infrastruttura pubblica costerebbe circa 300.000 bitcoin.

El Salvador a settembre è diventato il primo paese al mondo ad adottare bitcoin come moneta a corso legale.

 

Sebbene Bukele sia un presidente popolare, i sondaggi di opinione mostrano che i salvadoregni sono scettici sul suo amore per il bitcoin e la sua introduzione irregolare ha alimentato le proteste contro il governo.

El Salvador aveva pianificato di emettere le obbligazioni iniziali nel 2022, ha affermato Bukele, suggerendo che sarebbe avvenuto entro 60 giorni.

 

Samson Mow, chief strategy officer del fornitore di tecnologia blockchain Blockstream, ha detto alla raccolta che la prima emissione decennale, nota come “obbligazione vulcano”, varrebbe $ 1 miliardo, sostenuta da bitcoin e con una cedola del 6,5%. Metà della somma andrebbe a comprare bitcoin sul mercato.

Dopo un lock-up di cinque anni, El Salvador avrebbe iniziato a vendere parte del bitcoin utilizzato per finanziare l’obbligazione per dare agli investitori una “cedola aggiuntiva”, ha detto Mow, ipotizzando che il valore della criptovaluta continuerà ad aumentare notevolmente. “Questo farà di El Salvador il centro finanziario del mondo”, ha detto. Il bond verrebbe emesso sulla “rete liquida”, una rete di sidechain bitcoin. Per facilitare il processo, il governo di El Salvador sta lavorando a una legge sui titoli e la prima licenza per operare uno scambio andrebbe a Bitfinex, ha detto Mow. L’exchange di criptovalute Bitfinex è stato elencato come bookrunner per l’obbligazione in una presentazione dietro Mow. Una volta emesse 10 di queste obbligazioni, 5 miliardi di dollari in bitcoin sarebbero stati ritirati dal mercato per diversi anni, ha affermato Mow. “E se ottieni altri 10 paesi per fare queste obbligazioni, quella è la metà della capitalizzazione di mercato di bitcoin proprio lì.” La “teoria dei giochi” sulle obbligazioni ha dato un vantaggio al primo emittente El Salvador, ha affermato Mow, dicendo: “Se il bitcoin a cinque anni raggiunge $ 1 milione, cosa che penso che accadrà, venderanno bitcoin in due trimestri e recupereranno quello 500 milioni di dollari”. (Reuters)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *