Bitcoin vola al massimo da cinque mesi su fattori stagionali, notizie su Soros

Bitcoin vola al massimo da cinque mesi su fattori stagionali, notizie su Soros

Il bitcoin è salito mercoledì al suo livello più alto da cinque mesi, poiché il sentimento del mercato è continuato a migliorare grazie in parte alle notizie che un hedge fund controllato dall’investitore miliardario George Soros commercia bitcoin.

 

Gli investitori si aspettano anche un rally stagionale nelle criptovalute questo trimestre.

 

La più grande criptovaluta del mondo in termini di valore di mercato è salita a $ 55.499,96, il massimo da metà maggio. Martedì ha superato la soglia dei 50.000 dollari per la prima volta in quattro settimane, in mezzo, tra le altre cose, al crescente interesse istituzionale.

 

Bitcoin è cresciuto del 6,3% a $ 54,750.

 

 

Secondo quanto riportato mercoledì, la direzione del Soros Fund ha confermato in un summit di Bloomberg che il fondo sta scambiando bitcoin. “Possediamo alcune monete – non molte”, ha detto Dawn Fitzpatrick, amministratore delegato del fondo.

 

Ci sono anche fattori stagionali.

 

“Bitcoin si comporta storicamente bene nel mese di ottobre, il che rende quasi l’aumento di prezzo ora una profezia che si autoavvera. Ho detto ripetutamente dall’estate che mi aspetto un nuovo massimo storico ad ottobre”, ha detto Ruud Feltkamp, CEO del bot di trading di criptovalute automatizzato basato su cloud Cryptohopper.

 

“Quindi qual è il motivo di questa nuova salita? Penso che sia in parte dovuto al ciclo di mercato in cui ci troviamo, dove la parte emotiva gioca un ruolo significativo”.

Bank of America Corp  ha pubblicato lunedì la sua prima copertura di ricerca incentrata su criptovalute e altri beni digitali.

 

U.S. Bancorp  ha annunciato di aver lanciato un servizio di custodia di criptovaluta per i gestori di investimenti istituzionali che hanno fondi privati ​​negli Stati Uniti e nelle Isole Cayman.

 

Anche le monete più piccole, che in genere si muovono in linea con il bitcoin, sono aumentate. Ether è aumentato del 2,2% a $ 3.594 e XRP è aumentato leggermente dello 0,2% a $ 1,0865.

 

Ben McMillan, chief investment officer di IDX Digital Assets, un analista di indici crittografici basati su fattori, ha osservato che sulla base di un’analisi dei dati on-chain, sta assistendo a un costante aumento del numero di nuovi indirizzi bitcoin, dopo un enorme calo- off nella prima metà dell’anno, così come un numero crescente di bitcoin che si spostano dallo scambio.

Entrambi i fattori – nuovi indirizzi e bitcoin che si allontanano dagli scambi – sono “indicazioni strutturalmente rialziste”.

 

Detto questo, McMillan ha affermato che mentre il caso rialzista strutturale per bitcoin è forte, “rimangono rischi di ribasso non banali nel breve termine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *