Stellantis azioni news: jv con Lg per produzione batterie a ioni di litio in N.America, giudice Michigan respinge causa GM contro Fiat Chrysler

Stellantis azioni news: jv con Lg per produzione batterie a ioni di litio in N.America, giudice Michigan respinge causa GM contro Fiat Chrysler

Stellantis ha firmato con Lg Energy Solution un memorandum d’intesa per la creazione di una joint venture mirata alla produzione di celle e moduli batteria per il Nord America. Nel dettaglio, spiega una nota, l’obiettivo della joint venture è la creazione di un nuovo impianto per la fabbricazione di batterie, che contribuirà a raggiungere l’obiettivo di Stellantis di portare le vendite di veicoli elettrificati a oltre il 40% del totale negli Stati Uniti entro il 2030. L’inizio della produzione è previsto entro il primo trimestre del 2024 e l’impianto mira ad avere una capacità annuale di 40 gigawattora. Le batterie prodotte nel nuovo impianto saranno fornite agli stabilimenti di assemblaggio Stellantis negli Stati Uniti, in Canada e in Messico per l’installazione sui veicoli elettrici di prossima generazione, che vanno dagli ibridi plug-in ai veicoli full electric a batteria, venduti nell’ambito del portfolio dei marchi Stellantis. “L’annuncio odierno è un’ulteriore dimostrazione del fatto che stiamo mettendo in atto la nostra inarrestabile tabella di marcia verso l’elettrificazione e stiamo dando seguito agli impegni presi in occasione dell’evento EV Day di luglio”, ha dichiarato Carlos Tavares, Ceo di Stellantis. Con questa iniziativa abbiamo definito la prossima “gigafactory” del portfolio Stellantis che ci aiuterà a raggiungere, come minimo, un totale di 260 gigawattora di capacità entro il 2030. Desidero ringraziare calorosamente tutti coloro che hanno preso parte a questo progetto strategico. Insieme, guideremo l’industria con livelli di efficienza che saranno benchmark di riferimento per il settore, e offriremo veicoli elettrificati che emozioneranno. Creare una joint venture con Stellantis sarà un capitolo storico della nostra partnership di lunga data, ha dichiarato Jong-hyun Kim, Presidente e Ceo di LG Energy Solution. Utilizzando le nostre competenze tecniche collettive e individuali e la capacità di produzione di massa, LGES si posizionerà come fornitore di soluzioni per batterie per i potenziali clienti della region. La partnership tra le due aziende nell’ambito dei veicoli elettrificati risale al 2014, quando LG Energy Solution (allora LG Chem) venne selezionata da Stellantis (allora Fiat Chrysler Automobiles) per fornire il sistema di batterie agli ioni di litio e i controlli per la Chrysler Pacifica Hybrid, il primo minivan elettrificato del settore. Con questo annuncio, le due aziende intendono consolidare ulteriormente la partnership e continuare a fare leva sui rispettivi punti di forza. Stellantis prevede di investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nello sviluppo software e punta a mantenere il 30% di efficienza in più rispetto alla media del settore nel rapporto tra la spesa totale di R&S e in conto capitale rispetto ai ricavi. L’ubicazione della nuova struttura è attualmente in fase di analisi e ulteriori dettagli saranno condivisi successivamente. La posa della prima pietra della struttura è prevista per il secondo trimestre del 2022. La transazione è soggetta all’accordo sulla documentazione definitiva e alle consuete condizioni di chiusura, incluse le approvazioni normative.

giudice Michigan respinge causa GM contro Fiat Chrysler

Un giudice del Michigan ha respinto una causa presentata da General Motors contro Fiat Chrysler Automobiles (Fca) (oggi Stellantis ) con le accuse di frode e concorrenza scorretta.

 

Gm aveva citato in giudizio Fca nel 2019, sostenendo che il gruppo avesse corrotto i funzionari del sindacato United Auto Workers (Uaw) per molti anni per condizionare il processo di contrattazione e ottenere vantaggi, causando danni miliardari per Gm.

 

David Allen, giudice del Wayne County Circuit, ha respinto venerdì la causa presentata da Gm presso il tribunale statale, che citava anche due ex dirigenti Fca che si erano dichiarati colpevoli in una precedente indagine per corruzione del Dipartimento di Giustizia.

 

Il giudice ha affermato che Gm “non ha dimostrato adeguatamente che Fca ha causato danni effettivi, legalmente riconoscibili, attraverso lo schema di corruzione” del gruppo.

 

La portavoce di Stellantis Shawn Morgan ha detto ieri: “Come abbiamo affermato dal primo momento in cui è stata presentata, la causa è senza merito. Il tribunale si è mostrato d’accordo ancora una volta e l’ha respinta”.

 

Un portavoce di Gm ha risposto: “Dissentiamo rispettosamente con la sentenza e valutiamo le nostre opzioni legali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *