Aggiornamenti rating titoli di borsa 19 ottobre 2021: Webuild, Tim, Terna,  Recordati, Unieuro.

Aggiornamenti rating titoli di borsa 19 ottobre 2021: Webuild, Tim, Terna, Recordati, Unieuro.

Webuild

Bestinver conferma rating buy su Webuild dopo la notizia che il Governo ha assegnato a Rete Ferroviaria Italiana (RFI – Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane) 1,3 miliardi di euro in più per il 2021 per accelerare la realizzazione delle opere infrastrutturali. Le risorse, che dovranno essere utilizzate entro l’anno, serviranno per erogare alle imprese appaltatrici anticipazioni fino al 30% del valore delle opere, per velocizzare gli interventi sulla rete ferroviaria. Secondo gli esperti l’azienda sarà la principale beneficiaria delle anticipazioni che potrebbero essere pagate da Rfi entro fine anno grazie alla risorse addizionali messe a disposizione con il decreto approvato dal Governo. Questo, a detta degli esperti, potrebbe avere un significativo e positivo impatto sul debito netto del gruppo a fine 2021.

Tim

Intesa Sanpaolo ribadisce il rating buy e il prezzo obiettivo a 0,47 euro su Tim, dopo che la società è entrata a far parte del nuovo indice Mib Esg lanciato da Euronext e Borsa I.. Il nuovo paniere è dedicato alle aziende Blue chip quotate in Italia che adottano le migliori pratiche in ambito sociale, ambientale e di governance (Esg). Il gruppo, infatti, è impegnato su diversi obiettivi Esg, tra cui utilizzare energia esclusivamente da fonti rinnovabili entro il 2025 ed essere carbon neutral entro il 2030, la transizione al cloud con data center sostenibili, sviluppo di soluzioni per smart city e smart farming, pratiche Esg in termini di gestione delle persone e inclusione, evidenziano gli analisti, ricordando che all’inizio dell’anno Tim ha emesso il suo bond sostenibile per un valore di 1 mld euro, scadenza 8 anni e cedola annuale dell’1,625%.

Terna

Equita Sim ribadisce il rating buy e il prezzo obiettivo a 7,1 euro su Terna, dopo che Terna Energy Solutions Srl, società del gruppo, ha sottoscritto un accordo per l`acquisizione del 75% di LT Srl. Nasce così il primo operatore nazionale nel settore dell`O&M di impianti fotovoltaici, con circa 1000 MW in gestione, commentano gli analisti. L`operazione è stata conclusa sulla base di una valutazione di 24 mln per il 100% dell`equity, che ci attendiamo possa coincidere con Ev, notano gli esperti. Per Equita l`accordo “conferma il ruolo di Terna come regista e abilitatore della transizione energetica e il costante supporto alla crescita delle fonti rinnovabili.

Recordati

Mediobanca Securities ribadisce il rating outperform e il prezzo obiettivo a 55,3 euro su Recordati, in attesa dei risultati del terzo trimestre, in agenda per il 28 ottobre. Per gli analisti i conti confermeranno il rimbalzo della crescita organica dell’utile osservata nel secondo trimestre, con una lieve normalizzazione della redditività. Secondo gli esperti l’attenzione degli investitori sarà sull’outlook dell’evoluzione della crescita organica dell’utile nei prossimi trimestri e sulla traiettoria di accelerazione delle vendite del franchising Endo.

Unieuro

Banca Akros ribadisce il rating buy e il prezzo obiettivo a 27 euro su Unieuro, dopo che, secondo la stampa, l’incentivo in corso per sostituire i vecchi televisori con i nuovi è stato utilizzato da oltre 1,3 milioni di famiglie, di cui 603.000 per la sola tv e 750.000 per la tv più decoder. Gli analisti sottolineando che “i numeri sono estremamente solidi e in forte accelerazione essendo stati pressoche” nulli fino a pochi mesi fa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *