Vetrya azioni – Cda approva messa in liquidazione e verifica accesso a concordato preventivo

Vetrya azioni – Cda approva messa in liquidazione e verifica accesso a concordato preventivo

Le cause del crollo delle azioni

Il Cda di Vetrya ha approvato la relazione finanziaria consolidata al 30 giugno 2021 e deliberato l’avvio delle analisi volte ad individuare possibili soluzioni di superamento della situazione di tensione economico-finanziaria aziendale.

I ricavi consolidati si attestano a 4,77 milioni (21,50 nel 1° semestre 2020). L’Ebitda è negativo per 3,65 milioni (-3,52 milioni nel periodo di confronto), l’ Ebit è pari a -10,2 milioni (vs -6,55 milioni) e la perdita netta è pressochè raddoppiata a 13,0 milioni (6,6 milioni nel 1H 2020).

La diminuzione dei ricavi del Gruppo e la contrazione dell’ Ebitda sono la conseguenza dell’instabilità venutasi a creare a causa del Covid-19, della contrazione del mercato dei servizi VAS e delle mancate performance del mercato Direct Carrier Billing.

La posizione finanziaria netta consolidata al 30 giugno 2021 è negativa (debito) per 16,29 milioni, contro i 12,58 milioni al 31 dicembre 2020.

Vetrya S.p.A. presenta una perdita pari a -13.043.955 euro che genera un patrimonio netto negativo di bilancio separato pari a -11.374.474 euro.

Al fine di uscire dalla situazione di crisi aziendale, la Società farà ricorso alla procedura concorsuale che consenta una continuità aziendale nell’ottica di risanamento d’ impresa, conservazione dei complessi aziendali e salvaguardia della forza lavoro.

Pertanto, procederà unitamente ai propri advisor a predisporre il nuovo piano industriale successivamente alla scelta della procedura concorsuale più appropriata e utile per risolvere la crisi aziendale.

Verso il concordato preventivo

 

Il Cda di Vetrya prosegue le attività di analisi e verifica, ai fini dell’ individuazione delle possibili soluzioni di composizione della situazione di tensione economico-finanziaria, condotte con l’ ausilio dei professionisti incaricati.
In particolare, il board, accertato il verificarsi di una causa di scioglimento ex lege, ha deliberato di approvare la convocazione dell’ Assemblea soci per lo scioglimento e la messa in liquidazione di Vetrya S.p.A. con cessazione delle attività/rami aziendali ad eccezione delle Aree e Direzioni da proseguire.
Preso atto di quanto precede, ha deliberato l’ adozione delle opportune iniziative per la riduzione del personale delle attività dismesse in ragione della rilevantissima calo di fatturato e, infine, la prosecuzione delle attività finalizzate a verificare la sussistenza dei presupposti per l’ accesso a procedura di concordato preventivo.
Il Cda ha convocato l’ Assemblea straordinaria degli azionisti per il giorno 10 novembre 2021 in prima convocazione, e, occorrendo, in seconda convocazione, il giorno 11 novembre 2021.

La sospensione delle azioni vetrya dalle contrattazioni

Borsa Italiana ha sospeso le azioni Vetrya dalle contrattazioni fino a prossima comunicazione.

 

Ricordiamo che, secondo le ultime notizie ufficiali, la società sta proseguendo le verifiche in merito alla possibilità di individuare soluzioni di composizione della situazione di tensione economico-finanziaria, anche eventualmente con intervento di soggetti terzi che possano supportare la continuità indiretta dell’ impresa.

 

Nell’ ultimo mese il titolo ha perso circa il 36% del proprio valore, mentre da inizio anno e’ in perdita di circa l’ 80%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *