Webuild azioni: contratto in Australia per 2,1 mld

Webuild azioni: contratto in Australia per 2,1 mld

Webuild, parte del Consorzio spark, ha sottoscritto un contratto del valore in quota pari a 3,3 miliardi di dollari australiani (2,1 miliardi euro), per il North East Link PPP Primary Package di Melbourne, in Australia, progetto del valore complessivo di 11,1 miliardi di dollari australiani, per cui il Gruppo parteciperà ai lavori di progettazione e costruzione. Webuild, spiega una nota, parteciperà anche con il 7,5% alla società di progetto a cui faranno capo le attività di Operation & Maintenance. Con questo contratto, per cui Webuild era già stato selezionato come migliore offerente a giugno 2021, risulta pari a _10,6 miliardi il valore totale consolidato dei nuovi ordini che Webuild ha acquisito, ha in corso di finalizzazione o per cui risulta migliore offerente da inizio anno, a cui vanno aggiunti gli ulteriori _13 miliardi riferiti al contratto per la realizzazione della prima linea ferroviaria ad alta velocità in Texas. Il North East Link eviterà il passaggio di 15.000 camion dalle strade locali ogni giorno, riducendo di fino a 35 minuti i tempi di viaggio dei pendolari. Alla joint venture che seguirà la fase di realizzazione, partecipata da Webuild, farà capo la progettazione e la costruzione di circa 6,5 km di tunnel gemelli a tre corsie e opere collegate. Una volta completato, il North East Link PPP sarà il più lungo tunnel stradale dello stato di Victoria. I lavori sono parte del Primary Package, oggetto di aggiudicazione al Consorzio SPARK da parte della North East Link Authority, che segue lo sviluppo dell’intero progetto per il collegamento, oggi mancante nella rete autostradale di Melbourne, tra la M-80 Ring Road e la Eastern Freeway nel nord-est della città. Il PPP sarà sviluppato sulla base di una struttura contrattuale del tipo Incentivised Target Cost, che permette, attraverso l’applicazione dei principi di trasparenza e di approccio collaborativo cliente/contractor, una gestione ottimizzata di opportunità e rischi. “L’Australia rappresenta per noi un mercato sempre più strategico, per le potenzialità che offre in termini di mobilità sostenibile e di energie rinnovabili”, ha dichiarato Pietro Salini, Amministratore Delegato di Webuild. “Siamo orgogliosi di essere leader di questa joint venture di imprese internazionali che realizzerà il NEL. Questo contratto è un grande risultato per il Gruppo. Corona l’impegno che da anni Webuild sta profondendo in un mercato dove intende crescere e consolidare una presenza qualificata ed è anche il riconoscimento dell’expertise delle persone che lavorano nel Gruppo, acquisita nella realizzazione di grandi e sfidanti opere in tutto il mondo”. A dimostrazione del ruolo molto importante del mercato australiano per Webuild, il Gruppo ha di recente aperto una seconda sede nel Paese, a Melbourne, e ha avviato una partnership con l’università di Melbourne, per due borse di studio per incoraggiare le donne ad intraprendere una carriera nel mondo dell’ingegneria. Ulteriori collaborazioni sono state avviate con la University of Technology di Sidney e, più di recente, è stato siglato un accordo anche con l’università del Queensland. Nel New South Wales, Webuild sta realizzando Snowy 2.0, il più grande progetto idroelettrico del Paese. Nell’Australia occidentale, è in fase di completamento il Forrestfield-Airport Link a Perth, per collegare la periferia orientale con l’aeroporto e il centro città.

Le azioni webuild son in salita questa mattina in borsa a 2,15 EUR (+0,56%)

One thought on “Webuild azioni: contratto in Australia per 2,1 mld

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *