Juventus azioni in calo, ok assemblea bilancio e aumento

Juventus azioni in calo, ok assemblea bilancio e aumento

Le parole di Andare Agnelli

“Noi siamo Juventus e per noi la competitività sportiva significa vincere e ambire a vincere qualsiasi competizione. Al termine di questa stagione, per il 2022-2023 il nostro fatturato sarà sano: ci attestiamo sui 450 mln. Noi dobbiamo avere la capacità di impiegare le risorse disponibili sulla squadra”. quanto affermato da Andrea Agnelli, Presidente della Juventus, nel corso della conferenza stampa al termine dell’assemblea degli azionisti. “Quel livello di fatturato è sufficente per competere a livello internazionale, ma dobbiamo avere la capacità di individuare le scelte migliori per poter competere e vincere”. Alla domanda se nei prossimi anni ci sara” inversione di tendenza nella presenza massima dell’esercizio del players trading, Andrea Agenlli ha affermato: “La Juventus ha in rosa 75 giocatori professionisti: il numero di operazioni che verranno fatte sarà un numero oggettivamente importante, equivalente alla base di partenza che abbiamo. Non ipotizzare di fare players market in una società di calcio è sciocco. Secondo me se ci sarà un’oggettiva presa di coscienza da tutto il settore, questa dovrà essere un’area dove non andare a creare un’eccessiva inflazione. Quello che serve è una gestione più sana dei parametri zero”.

ok assemblea bilancio e aumento

L’assemblea degli azionisti di Juventus Football Club ha approvato il bilancio di esercizio al 30 giugno 2021, chiuso con una perdita di 209,5 milioni di euro, coperta mediante utilizzo della riserva da sovrapprezzo azioni. L’assemblea, si legge in una nota, ha nominato il Consiglio di Amministrazione e il Collegio Sindacale per il triennio 2021/22 – 2023/24 e ha approvato la proposta di aumento di capitale sociale in opzione fino a 400 milioni di euro. Infine, il Consiglio di Amministrazione ha confermato Andrea Agnelli, Presidente e Pavel Nedved, Vice Presidente, e ha nominato Maurizio Arrivabene Amministratore Delegato.

Arrivabene, ministadio fa parte dei desideri società

La costruzione del ministadio, una struttura dedicata alle giovanili e all’Under 23, fa parte dei desideri futuri della società. Lo ha affermato il neo amministratore delegato della Juventus, Maurizio Arrivabene, nel corso della conferenza stampa successiva all’assemblea, precisando che “sarebbe interessante proporre uno stadio differente con caratteristiche nuove in termini di ecocompatibilita”, uno stadio che possa ospitare anche eventi differenti.

Le azioni Juventus hanno chiuso in calo la seduta di piazza affari a 0,699 euro (-1,76%)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *