Franchi Umberto Marmi azioni in forte rialzo: al 30/9 ricavi salgono del 33%

Franchi Umberto Marmi azioni in forte rialzo: al 30/9 ricavi salgono del 33%

Franchi Umberto Marmi ha registrato al 30 settembre ricavi pari a 47,7 milioni di euro, in salita del +33%, rispetto ai 35,9 milioni di Euro registrati nello stesso periodo dell’anno precedente, con un significativo recupero delle vendite in Cina e negli Stati Uniti. Nel corso del terzo trimestre 2021, spiega una nota, le vendite sono pari a 14,3 milioni di Euro in progresso del +42% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente grazie all’importante incremento conseguito in Cina (+330% rispetto allo stesso trimestre del 2020) e negli Stati Uniti (+55% rispetto al terzo trimestre 2020). Tale risultato è ancor più confortante se paragonato alle vendite del terzo trimestre 2019 (+9%) realizzate nel periodo pre pandemia. In particolare, al 30 settembre 2021 le vendite realizzate in Cina hanno conseguito una crescita significativa del +137% rispetto allo stesso periodo del 2020, raggiungendo 14,5 milioni di euro, pari al 30% del totale vendite del periodo, grazie allo straordinario contributo della nostra direzione commerciale e all’effetto della fiera di Xiamen. Il risultato raggiunto è ancor più rilevante se si considera che le vendite dei primi nove mesi del 2021 in Cina hanno superato anche i livelli dello stesso periodo del 2019 (13,2milioni di Euro con incremento del 10%) pre pandemia. Le vendite sul mercato Italiano, al 30 settembre 2021, hanno registrato un aumento del +12%, rispetto ai primi nove mesi del 2020, raggiungendo i 18,4 milioni di euro pari al 39% del totale ricavi, a conferma della ripresa in atto non solo sui mercati internazionali ma anche sul mercato domestico. Fra i principali prodotti venduti ci sono il Calacatta e lo Statuario che rappresentano oltre il 50% delle vendite totali. In particolare il Calacatta, con ricavi per 13,2 milioni, segna una crescita del +32% rispetto ai risultati registrati nei primi nove mesi del 2020, mentre lo Statuario ha registrato un aumento ancora più importante, +58% rispetto al 30 settembre 2020, raggiungendo vendite per 11,7 milioni, a conferma della strategia di posizionamento di Franchi Umberto Marmi sui prodotti ad alto valore aggiunto quale importante driver di successo sui mercati internazionali. Alberto Franchi Presidente e Amministratore Delegato della Società, ha commentato: “siamo molto soddisfatti degli eccellenti risultati delle vendite conseguiti al 30 settembre con una crescita di oltre il 30%, a dimostrazione della solidità della nostra strategia di sviluppo sui mercati internazionali che rappresentano una grande opportunità per il nostro business. In particolare, abbiamo raggiunto uno straordinario risultato in Cina nel corso dei primi nove mesi con ricavi pari a circa 14,5 milioni di Euro, quasi triplicando il risultato conseguito nello stesso periodo dell’anno precedente, grazie allo straordinario contributo della nostra direzione commerciale e all’effetto della fiera di Xiamen e superando i livelli raggiunti anche nel 2019 pre pandemia. Questi risultati, unitamente ai segnali positivi che arrivano dai mercati internazionali sul rilascio dei vincoli alla libera circolazione soprattutto per Stati Uniti e Paesi del Golfo ci fanno essere fiduciosi sulle attese di chiusura dell’anno in corso. Inoltre, mi preme sottolineare che i clienti stanno sempre più apprezzando il basso impatto ambientale dei nostri prodotti e la nostra attenzione ai temi ESG sempre più centrali nella strategia di Franchi Umberto Marmi”.

Le azioni Franchi Umberto Marmi sono in rialzo questa mattina a piazza affari a 10,90 EUR (+5,83%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *