FUTURE DI WALLSTREET IN LEGGERO CALO, MASSIMI A PIAZZA AFFARI

FUTURE DI WALLSTREET IN LEGGERO CALO, MASSIMI A PIAZZA AFFARI

In attesa del comunicato della Federal Reserve, in uscita stasera alle 19 ora italiana, la borsa di Milano accelera e tocca nuovi massimi dal 2008. I future di Wall Street invece sono piatti prima della pubblicazione del dato preliminare sull’occupazione negli Stati Uniti. A mercato aperto arriva l’indice PMI di Markit sui servizi, l’indice ISM sui servizi e gli ordini di fabbrica.

E’ già stato pubblicato un dato sul mercato immobiliare: le richieste di nuovi mutui per la casa registrano nell’ultima settimana di ottobre un calo del 3,3%.

 

Il Treasury Note a dieci anni è poco mosso a 1,55%. Il derivato che documenta l’andamento delle aspettative sull’inflazione a cinque anni negli Stati Uniti è poco mosso, sui minimi delle ultime quattro settimane. Il consensus si aspetta oggi pomeriggio da Jerome Powell qualche chiarimento sulle intenzioni della banca centrale per il medio periodo: c’è il timore che una volta chiusa la stagione degli aiuti monetari d’emergenza, ovvero verso la fine della primavera dell’anno prossimo, si possa arrivare nel giro di pochissimo a uno, forse due, rialzi dei tassi. Nessuno dei membri della Federal Reserve vede così presto un aumento del costo del denaro, ma il mercato, per una volta, non sta a sentire e teme che la banca centrale sia costretta a correre ai ripari in fretta.

 

Titoli nel preborsa.

 

Caesars Entertainment -3%. Il leader dei casino e delle mega sale da gioco ha comunicato dati del trimestre inferiori alle aspettative, l’Ebitda si è raddoppiato dai livelli depressi dell’anno passato, a 882 milioni di dollari, circa cinquanta in meno di quel che attendeva il consensus. La società ha dato colpa all’uragano Ida, scatenatosi a fine estate nel Golfo del Messico.

 

 

Activision Blizzard -12%. La società californiana dei video game e delle soluzioni per i giochi interattivi ha presentato indicazioni sul trimestre in corso inferiori alle aspettative.

 

 

CVS Health La società che gestisce una catena di farmacie sparse negli Stati Uniti, ha pubblicato una trimestrale superiore alle aspettative degli analisti ed ha alzato le stime sul 2021. Il titolo è poco mosso.

 

 

 

In Europa.

 

Indice Ftse Mib di Milano +0,6%, nuovo massimo di lungo periodo.

Eurostoxx 50 +0,2%.

Dax di Francoforte +0,1%, a meno di un punto percentuale dal personale record storico.

 

 

BTP a 1,01%, cinque punti base in meno di ieri. Il Tesoro italiano ha annunciato un’asta di riacquisto titoli, che si terrà domani, su 6 titoli con scadenza dal 2022 al 2025, fino ad un massimo di 5 miliardi di euro.

 

 

Anche oggi la carta italiana di debito va leggermente meglio della controparte tedesca e del resto dei Paesi periferici, dopo il sell-off dello scorso lunedì. A imprimere un’ulteriore accelerazione al secondario italiano le parole della presidente Bce Christine Lagarde che ha fatto capire chiaramente che Francoforte difficilmete alzerà i tassi l’anno venturo, gelando le aspettative di parte del mercato per un primo rialzo entro fine 2022. In particolare, Lagarde ha detto che le tre condizioni indicate nella forward guidance da Francoforte come necessarie per procedere con un primo ritocco all’insù del costo del denaro, difficilmente si concretizzeranno l’anno prossimo.

 

 

Cross euro/dollaro poco mosso.

 

 

Petrolio Brent e WTI ] in calo del 2%. Scorte USA attese in forte rialzo. Domani è in agenda il meeting del gruppo Opec Plus dei principali produttori.

Titoli

 

A Copenaghen, Vestas perde 10%: il produttore di pale eoliche è stato costretto a tagliare le previsioni sul 2021 a seguito dell’aumento delle materie prime e delle strozzature nelle condotte della logistica.

 

 

Leonardo +2%.

 

 

Ferrari +5%, Mediobanca, Intesa Sanpaolo e Société Générale alzano il target price. Exor +2%.

 

Stellantis +0,3%. Le immatricolazioni di nuove auto in Italia sono calate del 35,74% in ottobre.

 

Eni -1,5%.

 

 

Intesa Sanpaolo +0,2%. Oggi Cda sui conti trimestrali e conference call con gli analisti.

 

Monte dei Paschi Il ministero dell’Economia punta a negoziare con la Commissione europea un “lasso di tempo sufficientemente lungo” per privatizzare Banca Monte dei Paschi di Siena dopo il fallimento dei negoziati con UniCredit su una potenziale aggregazione.

 

Diasorin ha completato il programma di acquisto azioni proprie iniziato lo scorso aprile. Sono state acquistate azioni pari allo 0,1787% del capitale sociale da destinare ai piani di incentivazione.

 

Franco Umberto Marmi +5%.

 

SEIF . La casa editrice del quotidiano Il Fatto, ha ricevuto comunicazione che il socio Chiare Lettere S.r.l. è sceso al di sotto della soglia del 10% del capitale.

 

Danieli ha inviato il proprio impegno a SBTi (Science Based Target Initiative) a raggiungere l’azzeramento delle emissioni di CO2 entro il 2050.

 

Borgosesia informa che l’outstanding del prestito obbligazionario senior denominato Borgosesia 2021-2026 è pari a 20 milioni di euro.

 

Wiit ha perfezionato l’acquisto del 100% di Boreus e Gecko Gesellschaft für Computer und Kommunikationssysteme in esecuzione degli accordi sottoscritti il 18 ottobre scorso per un controvalore complessivo di 77,7 milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *