TENARIS azioni in rialzo Trimestre sopra attese, forte marginalità e outlook positivo.

TENARIS azioni in rialzo Trimestre sopra attese, forte marginalità e outlook positivo.

Tenaris , ha pubblicato i conti del terzo trimestre 2021 che hanno battute le stime di consensus evidenziando anche una marginalità robusta. Outlook per il quarto trimestre positivo.

Azioni Tenaris +3,95% a 10,11 euro dopo i conti del terzo trimestre. I dati sono “positivi e sopra le nostre attese e quelle del consenso”, commentano gli analisti di Intesa Sanpaolo, che sul titolo hanno una raccomandazione add e un prezzo obiettivo a 9,8 euro. “Alla luce dell’outlook fornito dalla società, sia le nostre ipotesi sia quelle del consenso per il 2021 possono sembrare prudenti”, aggiungono gli esperti.

 

 

La società leader nella produzione di tubi d’acciaio per le trivellazioni ha archiviato un terzo trimestre con i fiocchi. Ricavi a 1,754 miliardi, in crescita circa del 15% a/a e sopra le attese del 5,5%. L’EBITDA si attesta a 379 milioni, in crescita del 26% a/a e battendo il consensus fermo a 331 milioni (+14% t/cons). Importante la marginalità che si attesta al 21,6%, contro il 19,7% dello scorso anno e sopra i livelli medi della società, battendo il consensus che si aspettava una redditività prossima ai livelli dello scorso anno. Il risultato su ricavi e marginalità è dovuto a maggiori volumi, prezzi più alti e una forte performance operativa. L’utile netto ammonta a 330 milioni (+12% a/a; +75% t/cons) e beneficia del forte contributo delle partecipazioni in Ternium e Usiminas. Positivo anche l’outlook per il quarto trimestre 2021 con EBITDA margin previsto sui livelli attuali che, come detto, rappresentano una reddititivtà molto importante per Tenaris.

Kepler Cheuvreux conferma buy

Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 11 euro su Tenaris, dopo i conti del terzo trimestre 2021. I ricavi sono stati in linea con le attese, ma “l’Ebitda margin è stato ancora una volta più alto del previsto”, commentano gli analisti. Il management, aggiunge Kepler Cheuvreux, si aspetta ricavi più alti nel quarto trimestre e margini stabili rispetto al terzo trimestre: “questo comporta un rischio al rialzo del 5-10% sull”Ebitda 2021, secondo noi”.

Accordo per cessare la joint venture con JFE su NKKTubes in Giappone

Tenaris ha raggiunto un accordo preliminare con JFE Holdings per terminare la joint venture per le attività di produzione di tubi senza saldatura a Kawasaki, in Giappone.

L’ impianto, di proprietà di JFE, e gestito da NKKTubes, società controllata per il 51% da Tenaris e per il 49% da JFE dal 2000.

Nel marzo 2020, JFE aveva annunciato l’ intenzione di chiudere la fabbrica in modo permanente entro l’ anno fiscale che termina a marzo 2024. Alla luce di tali sviluppi, le due società

hanno stabilito che il progetto non era più economicamente sostenibile e hanno concordato di mettere fine alla joint venture e di liquidare NKKTubes.

Le parti hanno concordato di concludere le attivita manifatturiere entro giugno 2022 e di sciogliere la società entro dicembre dello stesso anno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *