Maire Tecnimont azioni, utile 9 mesi sale 72,6%, vede volumi in crescita in prossimi trimestri

Maire Tecnimont azioni, utile 9 mesi sale 72,6%, vede volumi in crescita in prossimi trimestri

Maire T. ha terminato i 9 mesi con un utile netto di gruppo pari a 60,4 mln euro, in crescita del 72,6% rispetto ai 35 mln dello stesso periodo del 2020. I ricavi, spiega una nota, sono di 2.052,8 mln (+9,8% a/a), l’Ebitda si attesta a 124,1 mln (+10,3% a/a), l”utile netto consolidato è di 57,3 mln (+81,3% a/a). La Posizione Finanziaria Netta adjusted si attesta a -10,6 milioni, in miglioramento di 106,3 milioni rispetto al 31/12/2020, il Backlog è di 7,5 miliardi (di cui circa il 76% in Gas Monetization ed Energy Transition), al quale contribuiscono nuovi ordini per 3,3 miliardi. Il Patrimonio Netto Consolidato ammonta a 513,9 milioni, in aumento di 65,6 milioni rispetto al 31 dicembre 2020. Secondo il management, la pandemia da “Covid-19”, nelle sue diverse varianti, ha continuato ad influenzare i mercati, in particolare in alcuni paesi esteri nella prima parte dell’esercizio. Grazie alle campagne vaccinali in corso a livello globale, lo scenario di business per il 2021, pur inevitabilmente influenzato da tali eventi, mostra un progressivo rafforzamento del sentimento di fiducia per una positiva evoluzione della situazione. Nel contempo, gli effetti indiretti indotti dalla crisi pandemica hanno espresso in modo sempre più rilevante alcuni fattori di incertezza e criticità che riguardano l’incremento generalizzato dei prezzi delle principali materie prime e la loro disponibilità, la logistica di trasporto e l’approvvigionamento in alcuni mercati. Il significativo incremento della domanda delle varie commodities sostiene, in tutte le geografie in cui il Gruppo opera, una propensione agli investimenti superiore al recente passato e questo è confermato dagli importanti progetti acquisiti e da una pipeline commerciale a livelli mai sperimentati in precedenza. La spinta alla riduzione dell’impronta carbonica sostiene in modo particolare le attività green del Gruppo. Le iniziative avviate dalla controllata NextChem, grazie agli accordi di cooperazione e sviluppo sottoscritti nel corso del 2020 e nei primi nove mesi del 2021 con primari partner nazionali ed internazionali, sono destinate ad avere una significativa evoluzione nei prossimi mesi, mentre proseguono con un forte impulso le attività di sviluppo e validazione di nuove tecnologie proprietarie nonché le iniziative commerciali nei settori dell’economia circolare, delle bioplastiche/biocarburanti, della cattura della CO2, dell’idrogeno e dei fertilizzanti verdi. Anche le altre attività della BU Green Energy, che comprendono altresì le iniziative nell’ambito delle energie rinnovabili, beneficiano di una pipeline commerciale in forte espansione e dalla quale ci si attende l’assegnazione di nuovi ordini nel corso dei prossimi mesi. In considerazione delle nuove acquisizioni consuntivate già nei primi nove mesi del 2021, alcune già recentemente avviate e destinate ad entrare in una fase operativa più intensa nelle prossime settimane e altre destinate ad essere avviate entro la fine dell’esercizio, dei contratti in portafoglio in corso di esecuzione e tenuto altresì conto delle geografie nelle quali sono in corso le attività operative, assumendo un non peggioramento della situazione pandemica e relativi impatti, nei prossimi trimestri sono attesi volumi di produzione in crescita con una marginalita” in linea con quella mediamente espressa nei primi nove mesi del 2021.

Le azioni Maire Tecnimont,

sono in rialzo questa mattina a piazza affari a un prezzo di 3,812 EUR (+1,33%)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *