CONVERGENZE azioni +17% in asta di volatilità In arrivo il bonus 40% per le colonnine di ricarica, la nostra analisi

CONVERGENZE azioni +17% in asta di volatilità In arrivo il bonus 40% per le colonnine di ricarica, la nostra analisi

Convergenze , Società Benefit operatore di tecnologia integrato attivo nei settori Telecomunicazioni ed Energia 100% green, presente sul territorio nazionale con punti di ricarica per auto elettriche attraverso il brevettato network EVO (Electric Vehicle Only), è in rialzo del +3,2% a 3,18 euro.

 

 

Nell’ambito del settore di riferimento, è da segnalare questa notizia.

 

 

Il decreto del ministero della Transizione ecologica (Mite) ha dato il via libera all’erogazione di 90 milioni di euro a favore di chi installa infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici. Ne parla Il Sole 24 ore di stamattina.

 

 

Fra i soggetti beneficiari figurano le persone fisiche nell’esercizio di attività di impesa, arti e professioni e i soggetti Ires.

 

 

Il bonus, in conto capitale, è disponibile sino al 40% delle spesse ammesse.

Convergenze balza in avanti del 17% ed è tra i titoli migliori di oggi.

 

 

Convergenze è una Società Benefit operatore di tecnologia integrato attivo nei settori Telecomunicazioni ed Energia 100% green, presente sul territorio nazionale con punti di ricarica per auto elettriche attraverso il brevettato network EVO (Electric Vehicle Only).

 

 

La società è stata costituita nel 2015 per rispondere al digital divide del Cilento, aree in cui vanta una forte presenza territoriale e riveste una posizione di leadership.

 

 

Convergenze ha debuttato all’Aim il 30 dicembre 2020, ad un prezzo di 1,75 euro. Ora tratta a circa 3,4 euro.

 

 

Azionariato

 

 

Gli azionisti di maggioranza sono Rosario e Grazia Pingaro, che detengono una quota pari al 24,04% ciascuno.

 

 

Sage Gestioni possiede il 18,87%, G&RP Consulting il 10,28%.

 

 

Il mercato possiede il 21,49%.

 

Modello di business

 

 

La società svolge le sue attività attraverso tre business unit.

 

 

La BU telecomunicazioni offre ai clienti business e retail servizi di connettività a banda larga e ultra-larga, connettività wireless, telefonia fissa, servizi cloud e servizi unici accessori.

 

 

La BU Energia si occupa della fornitura di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili e di gas naturale. La società è anche proprietaria di un network di colonnine di ricarica per auto elettriche, denominate EVO, per le quali ha anche ottenuto un brevetto di invenzione industriale.

 

 

La BU Media ha lo scopo di offrire ai clienti nuovi servizi attraverso lo sviluppo di un “Set Top Box”. Alla connessione ad Internet potranno essere abbinati contenuti video, streaming, videochiamate, giochi, sicurezza e videosorveglianza.

Conti del primo semestre 2021

 

 

Convergenze ha chiuso il primo semestre 2021 con un valore della produzione (Ricavi da vendite e prestazioni e altri ricavi e proventi) pari a 9 milioni di euro, +16,2% rispetto al 30 giugno 2020 (7,7 milioni).

 

 

Il valore della produzione della BU TLC si è attestato a 4,4 milioni, + 22,3% rispetto al 30 giugno 2020. La BU Energia raggiunge i 4,6 milioni (+10,9%).

 

 

L’EBITDA Adjusted ha raggiunto la cifra di 1,34 milioni, in crescita del 5,3% rispetto al valore di €1,28 milioni del primo semestre dell’anno precedente, riportando un EBITDA Margin Adj. pari al 15% sul valore della produzione.

 

 

Il risultato operativo (EBIT) è positivo per 0,76 milioni rispetto al valore di €0,86 milioni del primo semestre 2020, riportando un EBIT Margin del 8,4%, impattato dall’incremento del valore degli ammortamenti.

 

 

Il risultato netto al 30 giugno 2021 è pari a 0,41 milioni (0,54 milioni nel primo semestre 2020).

 

 

La posizione finanziaria netta (PFN) risulta pari a debito per 0,95 milioni, rispetto al precedente valore cash positive per 0,06 milioni al 31 dicembre 2020. La variazione è direttamente correlata alle attività di investimento effettuate durante il primo semestre 2021.

 

 

Copertura analisti

 

 

Per Integrae Sim è MOLTO INTERESSANTE target price a 6,35 euro, dai precedenti 5,85 euro.

 

 

L’upside sul prezzo corrente si attesta a circa l’87%.

 

 

Gli analisti confermano le stime, che vedono un valore della produzione 2021 pari a 20,70 milioni di euro ed un EBITDA rettificato pari a 3,35 milioni, per una marginalità del 16,2%.

 

 

Per gli anni successivi, il valore della produzione è visto in aumento fino a 27,30 milioni di euro (CAGR 20-23: 18,62%) nel 2023, con EBITDA rettificato pari a 4,05 milioni, in crescita rispetto al valore di 2,29 milioni del 2020 (EBITDA Adj. margin del 14%)

La nostra raccomandazione sulle azioni Convergenze è buy prezzo obiettivo 4,8 euro che rappresenta il prezzo massimo a 52 settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *