Nexi azioni in rialzo: 9M 2021, ricavi in crescita (+9,6%)

Nexi azioni in rialzo: 9M 2021, ricavi in crescita (+9,6%)

Nexi ha chiuso i primi nove mesi con un Ebitda di 762,9 milioni, in aumento del 12,3% rispetto all’analogo periodo dello scorso anno e l’Ebitda Margin è stato pari al 47%, in crescita di 2 p.p. rispetto al livello registrato nello stesso periodo dello scorso anno. I ricavi consolidati Nexi+Nets, informa una nota, si sono attestati a 1,638 miliardi, in crescita del 9,6% rispetto ai primi nove mesi del 2020. Nel terzo trimestre i ricavi si sono attestati a 598,9 milioni, in crescita del 10,1% rispetto al 3* trim 2020 e l’Ebitda è pari a 316,7 milioni, in aumento del 14,6% rispetto all’anno prima. L’Ebitda Margin è stato pari al 53%, in crescita di 2 p.p. rispetto al livello del 3* trim 2020. I ricavi di Gruppo sono caratterizzati da una forte diversificazione sia in termini di business che di geografie, con un’esposizione verso i mercati Europei strutturalmente attraenti e in forte crescita. Ad esempio, nel 3* 2021 l’Italia è cresciuta del 10,5% a/a e la DACH Region e la Polonia del 18,9% a/a sulla scia di una forte esposizione all’E-commerce e una forte proposta nell’ A2A.

 

Al 30 settembre 2021 la Posizione Finanziaria Netta gestionale è pari a 4.142 milioni e il rapporto posizione Finanziaria Netta/Ebitda è pari a 3,9x, in aumento rispetto ai trimestri precedenti a seguito del closing dell’operazione con Nets. La leva finanziaria pro-forma che invece include Sia è pari a 3,6x, mentre quella inclusiva di Sia e delle sinergie run-rate si attesta a 3,0x, in linea con il piano. Nexi, in assenza di nuove importanti restrizioni nelle geografie in cui opera, prevede una crescita dei Ricavi pari a circa il 10% a/a nel 2021; una crescita dell’Ebitda tra l’11% e il 13% a/a nel 2021; un Ebitda Margin in crescita di 1 p.p. a/a e di 3 p.p. rispetto al 2019; un Ratio Capex/Ricavi stabile a/a, anticipando l’effetto delle sinergie derivanti dalle operazioni di M&A precedentemente annunciate; una forte generazione di cassa organica con un continuo de-leverage nel medio termine. Infine, prosegue il percorso di creazione della PayTech leader in Europa: l’Antitrust ha autorizzato la fusione per incorporazione di Sia in Nexi e il closing è atteso entro la fine dell’anno.

Il gruppo conferma la ‘Ambition 2021’ consolidata Nexi+Nets con una crescita prevista dei ricavi di circa il 10% su anno e Ebitda tra +11% e +13%.

 

Inoltre oggi, a seguito della sottoscrizione di un Memorandum of Understanding ad agosto, Alpha Bank ha siglato un accordo vincolante con Nexi per la costituzione di una partnership strategica per le attività di merchant acquiring in Grecia.

Le azioni NEXI sono in forte rialzo a piazza affari dopo la pubblicazione dei conti sui nove mesi a 15,17 EUR (+3,34%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *