NUSCO azioni: Superbonus 110% prorogato sino al 2023

NUSCO azioni: Superbonus 110% prorogato sino al 2023

Nusco, gruppo di Nola attivo nella produzione e vendita di porte per interni e infissi in legno, pvc, alluminio e ferro, potrebbe avere un movimento rialzista oggi in borsa.

 

Il disegno di legge di bilancio approvato in Senato prevede, per i condomìni, la proroga del Superbonus 110% fino al 31 dicembre 2023.

 

In realtà, la proroga è fissata fino al 31 dicembre 2025, anche se dopo il 2023 è prevista una riduzione progressiva dell’aliquota.
Infatti, la detrazione sarà del 110% per le spese sostenute entro la fine del 2023, del 70% per quelle effettuate nel 2024, e del 65% per quelle realizzate nel 2025.

 

L’Ecobonus potrà essere richiesto anche per gli interventi di demolizione e successiva ricostruzione dell’edificio (purché il nuovo abbia lo stesso volume dell’immobile demolito) e per quelli effettuati da un unico proprietario su complessi formati da due-quattro unità immobiliari distintamente accatastate.

 

Una notizia positiva per Nusco, che di recente ha costituito Nusco Energy, società partecipata al 90% da Nusco e al 10% dallo Studio Tecnico Ing. Domenico Calabria.

 

Nusco Energy si propone sul mercato quale general contractor, con l’obiettivo di realizzare lavori di riqualificazione energetica legati al superbonus 110%. La nuova società si occupa inoltre di coordinare, grazie alle partnership con operatori nel mondo dell’edilizia, progetti per vari interventi come: installazione di nuovi infissi e del cappotto termico, impianto di pannelli fotovoltaici e annesse colonnine elettriche, impianti per il riscaldamento e installazione di pompe di calore, sistemi di solare termico per la fornitura di acqua calda e altri sistemi da fonti rinnovabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *