Saipem azioni- Nuovo contratto offshore in Brasile da $940 mln

Saipem azioni- Nuovo contratto offshore in Brasile da $940 mln

Saipem si è aggiudicata un nuovo contratto SURF EPCI assegnato da Petrobras per l’ installazione di un sistema sottomarino basato su riser rigidi relativo al progetto Bu’zios 7, per lo sviluppo del giacimento pre-salt situato a circa 200 km al largo della costa dello stato di Rio de Janeiro, ad una profondità di circa 2.000 metri.

Il progetto assegnato a Saipem comprende l’ ingegneria, l’approvvigionamento, la costruzione e l’installazione (EPCI) dei Riser Steel Lazy Wave (SLWR) e le corrispondenti flowline di interconnessione tra i 15 pozzi sottomarini e l’ unità FPSO, oltre alle relative linee di servizio e ombelicali di controllo.

Inoltre, Saipem sarà responsabile della fornitura e installazione degli ancoraggi dell’ unità FPSO e dell’aggancio della stessa al giacimento. Per l’installazione degli SLWR Saipem impiegherà la FDS, il suo mezzo all’avanguardia per lo sviluppo di giacimenti.

A luglio 2020 Saipem si era già aggiudicata un contratto da Petrobras per il progetto Bu’zios 5 per l’ingegneria, l’approvvigionamento, la costruzione e l’installazione (EPCI) degli Steel Lazy Wave Risers (SLWR) e delle corrispondenti flowline di interconnessione tra tutti i pozzi e l’unità FPSO.

Francesco Caio, CEO e Direttore Generale di Saipem, ha commentato: ‘ Questo progetto è un’ ulteriore importante evidenza di un nuovo ciclo di investimenti e della competitività di Saipem in progetti ad alto contenuto tecnologico. Il contratto conferma inoltre la fiducia riposta in Saipem da grandi clienti come Petrobras per la realizzazione di progetti centrali per le loro strategie e il solido posizionamento dell’azienda in aree geografiche con significative prospettive di sviluppo’ .

Eolico offshore, giunte 64 manifestazioni interesse – min. Transizione ecologica

 

Il ministero della Transizione ecologica sta proseguendo i lavori volti a favorire lo sviluppo di una nuova generazione di impianti eolici offshore galleggianti, collocati al largo delle coste italiane, e ha finora ricevuto 64 manifestazioni di interesse.

 

Lo dice una nota del ministero precisando che si sta concludendo il primo giro di incontri bilaterali con le singole società e i gruppi di società proponenti ed è già previsto un ulteriore giro di riunioni “per valorizzare le possibili sinergie derivanti dalla previsione di più impianti nelle medesime aree di mare” e “per condividere lo stato dei lavori con le associazioni di tutela ambientale e gli altri soggetti partecipanti”.

 

Delle 64 manifestazioni pervenute, 55 arrivano da imprese e associazioni di imprese, 3 da associazioni di tutela ambientale (Wwf, Legambiente e Greenpeace) e 7 da altri soggetti (Anev, Elettricità futura, Cna, Cgil, Università Politecnico di Torino, Owemes – associazione di ricercatori, Cirsam – Consorzio Internazionale per lo sviluppo e ricerca Adriatico e Mediterraneo).

 

Almeno 20 delle manifestazioni d’interesse hanno proposto progetti circostanziati, che in numerosi casi prevedono impianti flottanti collocati oltre le 12 miglia, prosegue la nota. In totale, sono stati esaminati 40 progetti di impianti eolici offshore flottanti, prevalentemente localizzati al largo della Sicilia e della Sardegna (più di 20), lungo la costa Adriatica (più di 10) e, per la restante parte, distribuiti tra Ionio e Tirreno.

 

Tra le imprese che hanno finora risposto al bando del ministero figurano Eni (ENI.MI), Erg (ERG.MI), Saipem (SPM.MI), Fincantieri (FCT.MI).

Profilo societario Saipem

Saipem SpA è una società con sede in Italia attiva come appaltatore nel settore petrolifero e del gas in aree remote e in acque profonde. Fornisce servizi di ingegneria, approvvigionamento, project management e costruzione con la progettazione e l’esecuzione di progetti offshore e onshore. Inoltre, la Società offre anche tecnologie per la monetizzazione del gas e lo sfruttamento del petrolio pesante. È organizzato in cinque unità di business: Ingegneria e costruzione onshore, Ingegneria e costruzione offshore, Perforazioni onshore, Perforazioni offshore e XSIGHT. La business unit Engineering & Construction opera sia onshore che offshore. Le attività offshore comprendono piattaforme, terminali marittimi, oleodotti e lo sviluppo di giacimenti in acque profonde. Le attività onshore si concentrano sulla posa di condotte e installazione di impianti, attrezzature e galleggianti. La business unit Drilling esegue programmi di perforazione negli ambienti onshore e offshore a livello globale.

 

Ultimo prezzo azioni Saipem

1,86

+0,73%(+0,0135)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *