Xiaomi arretra del 5% nonostante solidi conti

Xiaomi arretra del 5% nonostante solidi conti

Nel secondo trimestre dell’ anno Xiaomi ha conseguito ricavi per 87,79 miliardi di yuan, in rialzo del 64% su base annua e sopra il consensus di Bloomberg (85 miliardi). Nel fattispecie, le vendite di smartphone hanno generato 59,09 miliardi (+87%), rispetto a 57,27 miliardi stimati. Il reddito operativo si attesta a 10,73 miliardi (+98%, attese 6,96 miliardi) e l’ utile netto a 8,27 miliardi (+84%, consensus 5,99 miliardi). La crescita in alcuni mercati chiave come quello indiano ha reso possibile che l’ azienda cinese superi  Apple, al secondo posto nella classifica della distribuzione mondiale di smartphone.

Xiaomi ha inoltre annunciato l’ acquisizione della startup Deepmotion, che opera nelle tecnologie di guida autonoma, per circa 77,4 milioni di dollari. L’ Ad Lei Jun sta perseguendo un progetto finalizzato alla costruzione di veicoli elettrici, che prevede un budget iniziale di dieci miliardi di dollari nel prossimo decennio. Secondo Lei, la società dispone di fondi sufficienti per finanziare un progetto così grande dal punto di vista economico, che richiede anni di ingenti investimenti nello sviluppo e nella costruzione prima che la prima auto possa essere venduta.Nonostante i solidi risultati, il titolo ha chiuso in calo di quasi  il 5% a Hong Kong, appesantito dalla generale debolezza del comparto tecnologico e dai dubbi legati proprio agli investimenti nel business dei veicoli smart.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *