Renault azioni: in trattative per porre fine a venture furgoni con cinese Brilliance

Renault azioni: in trattative per porre fine a venture furgoni con cinese Brilliance

Renault è in fase di trattativa avanzate per terminare la joint venture per assemblare furgoni con Brilliance , che ha alle spalle lo Stato cinese, ha detto una fonte a conoscenza della questione, in un momento in cui l’azienda francese sta riconsiderando le attività in Cina in difficoltà.

 

Il progetto che era partito nel 2017, quando Renault e Brilliance China Automotive Holdings Ltd hanno avviato attività manufatturiere a Shenyang, la capitale della provincia del Liaoning, e hanno deciso di costruire insieme alcuni modelli, in particolare i furgoni commerciali elettrici.

 

Tuttavia, il mercato cinese si è rivelato molto problematico per alcuni produttori stranieri, con le vendite già basse poco prima della pandemia di Covid-19, che poi ha travolto il settore.

 

Renault lo scorso anno ha deciso di abbandonare la sua principale attività relativa alle autovetture in Cina in seguito alle scarse vendite della joint venture in perdita con Dongfeng Motor Group . Ma sta facendo un nuovo tentativo di inserimento nel mercato con Geely Holding Group, annunciando ad agosto una joint venture per produrre veicoli ibridi.

 

Renault ha comunicato in una nota che la sua joint venture con Brilliance è ancora alle prese con diverse sfide nonostante il piano di trasformazione stabilito nel giugno 2020, ma ha rifiutato di parlare della possibile fine.

 

“Non commentiamo le speculazioni di mercato”, ha detto la società. “I due azionisti hanno portato molto sostegno (alla joint venture) e sono in contatto regolare per lo sviluppo del gruppo”.

 

Brilliance non ha rilasciato dichiarazioni nell’immediato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *