Unicredit news azioni: possibile accordo su MPS entro fine ottobre

Unicredit news azioni: possibile accordo su MPS entro fine ottobre

Il voto comunale (che nel collegio di Siena hanno visto la vittoria del segretario Pd Enrico Letta) ha rimosso l’ultimo ostacolo politicamente più delicato per la privatizzazione del Montepaschi, che ora dovrebbe subire una sensibile accelerazione. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, già nei prossimi giorni la trattativa tra il Tesoro (primo azionista al 64%) e Unicredit potrebbe registrare importanti passi in avanti, rendendo così concreta la possibilità di un accordo di massima entro la fine del mese. In questa direzione del resto sono al lavoro i tecnici di via XX Settembre, dove il dossier è seguito con attenzione dal direttore generale Alessandro Rivera e dal ministro Daniele Franco, mentre il vertice di piazza Gae Aulenti preferisce non sbilanciarsi. Vero è che le discussioni, iniziate molto prima dell’estate, sono ormai in uno stato molto avanzato e molti aspetti sono già stati analizzati. La due diligence lanciata a inizio agosto e ormai terminata ha permesso a Unicredit di esaminare nel dettaglio i bilanci della banca senese, a partire dal portafoglio crediti che è stato sottoposto a un attentissimo esame. Alla luce di questa analisi spetta ora al ceo Andrea Orcel scoprire le carte sulle condizioni definitive del deal. Quattro i punti delicati: copertura dei crediti, eliminazione del contenzioso, gestione del personale e perimetro dell’operazione. Sin dall’annuncio del term sheet di fine luglio il ceo Andrea Orcel è stato molto chiaro nell’escludere un’operazione onerosa in termini di capitale, tema su cui in queste ultime settimane il banchiere romano non ha smesso di insistere. Se l’espulsione dalla good bank dei circa 5 miliardi delle non performing exposure non dovrebbe creare grosse criticità, argomenti più delicati sono il livello di accantonamenti sui crediti Mps e la completa neutralizzazione del rischio legale, che oggi vale 6,4 miliardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *