General Motors azioni: mira a raddoppiare i ricavi entro il 2030 mentre si spinge a superare Tesla

General Motors azioni: mira a raddoppiare i ricavi entro il 2030 mentre si spinge a superare Tesla

L’amministratore delegato di General Motors Co, Mary Barra ha parlato agli investitori mercoledì dicendo, che la casa automobilistica prevede di raddoppiare le entrate entro il 2030, espandendo i profitti dai veicoli a combustione anche mentre lancia nuovi veicoli elettrici e nuovi servizi ad alimentazione digitale per raggiungere Tesla Inc.

 

GM ha affermato che se avrà successo, le entrate annuali entro il 2030 arriverebbero a  circa $ 280 miliardi e la casa automobilistica sarebbe il leader nelle vendite di veicoli elettrici negli Stati Uniti. Il direttore finanziario Paul Jacobson ha affermato che GM prevede margini di profitto ante imposte dal 12 al 14%, che potrebbero superare i livelli attuali. Ciò implicherebbe profitti ante imposte annuali fino a 39 miliardi di dollari.

 

 

Jacobson ha affermato che GM può finanziare da 9 a 10 miliardi di dollari in spese annuali in conto capitale per veicoli elettrici e altre iniziative, restituendo denaro agli azionisti.

 

“Questo non accadrà tutto in una volta”, ha detto Jacobson.

 

 

GM prevede che la sua attività di veicoli a combustione possa crescere anche se i ricavi annuali dei veicoli elettrici saliranno a $ 90 miliardi entro il 2030 dai $ 10 miliardi previsti nel 2023, ha detto Jacobson agli investitori dopo la chiusura dei mercati. La società prevede inoltre di aggiungere 80 miliardi di dollari da nuove attività come il servizio di guida autonoma di veicoli Cruise entro il 2030.

 

Barra ha condotto una campagna per convincere gli investitori che la General Motors può superare Tesla nello sviluppo tecnologico e nella redditività mentre l’industria automobilistica attraversa la rivoluzione tecnologica più profonda da quando la Ford Model T è stata prodotta in serie. Barra e altri dirigenti di GM hanno iniziato una serie di presentazioni di due giorni agli investitori presso il Centro tecnico della casa automobilistica a Warren, nel Michigan.

 

Hanno detto che GM può trasformarsi “da casa automobilistica a innovatore di piattaforme” – un riferimento alle società di piattaforme digitali della Silicon Valley come Apple Inc che hanno valutazioni azionarie molto più elevate rispetto a GM e altri produttori di auto storici.

 

Barra ha preso il timone di GM nel 2014 e ad un certo punto ha quasi raddoppiato il prezzo delle azioni da una fascia ristretta intorno al suo prezzo di offerta pubblica iniziale del 2010 di $ 33. Le azioni sono aumentate dopo l’orario di chiusura mercoledì dopo aver chiuso a $ 53,93.

Tuttavia, la capitalizzazione di mercato di GM di circa 78 miliardi di dollari rimane molto al di sotto della capitalizzazione di mercato di 773 miliardi di dollari di Tesla, riflettendo lo scetticismo degli investitori sul fatto che GM possa eguagliare l’abilità della batteria e del software di Tesla. Barra e il presidente di GM Mark Reuss hanno delineato un piano per una transizione verso una flotta completamente elettrica entro il 2035 che inizia gradualmente, quindi accelera dopo il 2030, quando più della metà delle fabbriche di GM in Cina e Nord America sarà “capace di produrre veicoli elettrici”.(reuters)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *