Rating azioni borsa aggiornamenti del 21 ottobre 2021: Igd, Atlantia, Finecobank, B.Cucinelli, Campari, Wiit.

Rating azioni borsa aggiornamenti del 21 ottobre 2021: Igd, Atlantia, Finecobank, B.Cucinelli, Campari, Wiit.

Igd

Banca Akros ribadisce il rating accumulate e il prezzo obiettivo a 4,7 euro su Igd, dopo che la società, che opera nel settore immobiliare retail, quotata al segmento Star, ha siglato con ICG’s Sale & Leaseback Fund un accordo per la cessione di un portafoglio di ipermercati e supermercati “stand alone” per un valore di 140 mln euro, in linea con il book value al 30 giugno. Il rendimento implicito nella cessione e” del 5,5% contro la media della società in Italia del 5,3%, segnalano gli analisti. Per gli esperti l’operazione è un’ottima notizia poiché consente al gruppo di ridurre notevolmente la propria leva finanziaria e di coprire le scadenze nel 2022.

Atlantia

Intesa Sanpaolo conferma la raccomandazione hold e il prezzo obiettivo a 17,3 euro su Atlantia, dopo che Aspi ha avviato un`operazione di consent solicitation rivolta ai possessori di obbligazioni Aspi garantite da Atlantia per ottenere il consenso al cambio di controllo a favore del Consorzio guidato da CDP Equity. Il waiver degli obbligazionisti è una delle condizioni sospensive per la cessione di Aspi. L`assemblea degli obbligazionisti è fissata per il 22 novembre. Si tratta di un altro passo in avanti verso la vendita di Aspi, segnalano gli esperti, che ricordano come un’altra condizione chiave sia l’approvazione del Piano Economico Finanziario.

Finecobank

Banca Akros alza il prezzo obiettivo di Finecobank, da 14,6 a 15,8 euro, confermando il rating neutral, in attesa dei risultati del terzo trimestre, in agenda per il 9 novembre. Secondo gli analisti i risultati del trimestre potrebbero avere un impatto neutro sul titolo. L’aumento dell’utile stimato (+7% a/a) dovrebbe essere trainato dal trend delle commissioni nette, che presumiamo possa essere ancora molto robusto principalmente grazie al business di asset management, spiegano gli esperti. Stime di Eps 2021-2023 aumento del 4% in media. Akros evidenzia infine che il titolo scambia con un multiplo che è più del doppio della media dei peer.

B.Cucinelli

Intesa Sanpaolo conferma la raccomandazione add e il prezzo obiettivo a 52,5 euro su B.Cucinelli, in attesa dei dati sul fatturato del terzo trimestre, in pubblicazione a mercato chiuso. Gli esperti si attendono che i ricavi siano saliti del 10,3% rispetto allo stesso periodo del 2019 a 185 mln euro. Dal punto di vista delle aree geografiche, il Nord America e la Cina dovrebbero essere i principali driver di crescita, segnalano gli analisti.

Campari

Equita Sim conferma la raccomandazione hold e il prezzo obiettivo a 11 euro su Campari. Gli analisti evidenziano come dai dati di Pernod Ricard emergano indicazioni positive. Pur se il mix geografico di Campari è diverso, per Equita si tratta appunto di indicazioni favorevoli. Gli esperti stimano che nel terzo trimestre il fatturato di Campari sia salito a 567 mln euro (+30% organico rispetto al 2019); il consenso è posto a 547 mln. Il titolo, nota Equita, scambia a 42 volte il P/E 2021-2022, circa un 85% di premio rispetto allo Stoxx Food & Beverage, contro il 44% storico pre-Covid. Ci sembrano valutazioni elevate, anche se a fronte di un business più forte post pandemia e con buon momentum.

Wiit

Intesa Sanpaolo alza il rating su Wiit, società quotata al segmento Star e attiva nel mercato del Cloud Computing, da add a buy, con un prezzo obiettivo che sale da 28,5 a 35 euro. Per gli analisti l’acquisizione di Release 42 è altamente strategica in quanto rappresenta un significativo passo avanti per consolidare la presenza del gruppo nel mercato tedesco: dopo l”operazione infatti Wiit raggiungerà nel 2021 ricavi pro-forma di 100 mln euro, equamente suddivisi tra Italia e Germania. L’operazione inoltre consentirà al gruppo di arricchire la propria competenza tecnologica, in quanto il business acquisito possiede un know-how molto specifico in termini di piattaforme critiche per grandi gruppi di e-commerce tedeschi, che possono essere utilizzate anche sul mercato italiano, evidenziano gli esperti. Gli analisti apprezzano “la capacita” del gruppo di effettuare acquisizioni significativamente accrescitive in termini di multipli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *