Rating titoli in borsa aggiornamenti del 30 novembre 2021: Piaggio, Snam, Tamburi, Fincantieri, Philogen, Gefran, Prysmian

Rating titoli in borsa aggiornamenti del 30 novembre 2021: Piaggio, Snam, Tamburi, Fincantieri, Philogen, Gefran, Prysmian

Piaggio

Banca Akros conferma la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 3,8 euro sulle azioni Piaggio. Gli analisti apprezzano il piano di assunzioni del gruppo, che è “connesso all’eccellente risposta del mercato ai prodotti Piaggio e all’aumento della domanda di due ruote atteso nel 2022”.

Snam

BofA ha alzato il prezzo obiettivo sulle azioni Snam, da 5,8 a 5,85 euro, confermando la raccomandazione buy. Gli esperti sottolineano come il piano al 2025 non abbia evidenziato particolari cambiamenti, ma citano “il nuovo scenario su spese per investimenti e crescita per il 2026-2030”.

 

Barclays conferma la raccomandazione overweight e il prezzo obiettivo a 5,8 euro sul titolo Snam, dopo la presentazione del piano. “I numeri sono in linea con le nostre attese, anche se con un mix differente. La guidance sulla crescita di utile netto nel 2021-2025 è oltre le nostre stime, suggerendo un contributo maggiore dalle attività non regolate rispetto alle nostre previsioni”, commentano gli analisti.

 

Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione hold e il prezzo obiettivo a 5 euro su Snam, dopo il piano al 2025. Gli analisti ritengono che il premio a cui scambia il titolo rispetto alla sua valutazione storica sia corretto. Sul fronte ESG, segnalano gli esperti, il management ha una strategia proattività.

Tamburi

Banca Akros ribadisce il rating buy e il prezzo obiettivo a 12,3 euro sulle azioni Tamburi dopo che il gruppo ha ottenuto da Standard Ethics, agenzia indipendente che analizza le politiche di sostenibilità messe in atto dalle imprese, il rating di Investment Grade (rating di EE-). La notizia è “positiva”, commentano gli analisti evidenziando che il titolo scambia con uno sconto del 20% circa rispetto al suo net asset value ai prezzi di mercato.

Fincantieri

Intesa Sanpaolo segnala che MSC, oltre agli investimenti già pianificati di 11,5 mld euro, ha annunciato di essere pronta a investire altri 2 mld euro nel business delle crociere per lo sviluppo di navi con nuove tecnologie di propulsione. Per l’a.d. di MSC questi nuovi investimenti potrebbero essere diretti a Fincantieri se il gruppo riuscirà a trovare nuove soluzioni tecniche che possano azzerare le emissioni di CO2 delle navi. Gli analisti ricordano che MSC e Fincantieri hanno già firmato a luglio un accordo con Snam per lo sviluppo di celle a combustibile e propulsioni alternative. In questo contesto, per gli esperti Fincantieri è “ben posizionata per acquisire una parte significativa degli investimenti verdi previsti da MSC nel medio/lungo periodo”. Rating e Tp in revisione.

Philogen

Mediobanca Securities conferma rating outperform e tp di 23,2 euro sulle azioni Philogen dopo la notizia che Sergio Dompe” ha comprato 37 mila azioni sul mercato a novembre. Secondo gli esperti la notizia rappresenta una conferma dell’impegno del secondo principale azionista del gruppo.

Gefran

Mediobanca Securities conferma rating neutral e tp di 12 euro sulle azioni Gefran. Gli esperti apprezzano le indicazioni di stampa relativa al focus sulle tematiche Esg da parte dell’azienda. In particolare, secondo MB il rafforzamento dell’impegno del gruppo su questo fronte dovrebbe aumentare ulteriormente l’appeal degli investitori attenti a questi temi che stanno diventando un fattore crescente nell’influenzare l’allocazione di portafoglio, oltre ai fondamentali.

Prysmian

Mediobanca Securities conferma rating outperform e tp di 37 euro sulle azioni Prysmian dopo che il Ceo in un’intervista ha ribadito l’importanza di fissare in Italia uno standard per l’implementazione di una rete in fibra. Gli esperti segnalano appunto che l’azienda ha sostanzialmente ribadito il suo messaggio sulla necessità di una rete di alta qualità che garantisca performance e sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *