Matica fintech(+10%) analisi sul prezzo delle azioni

Matica fintech(+10%) analisi sul prezzo delle azioni

Ultimo prezzo 17:27:58 – 24/08/2021 

1,665

+9,90%(+0,15)

profilo societario e ultime news sul titolo

Matica Fintec SpA è una società di tecnologia finanziaria con sede in Italia.Costruttore di sistemi tecnologici per l’emissione di card destinate all’identificazione e ai pagamenti digital.

Mastercard abbandona la banda magnetica

Mastercard, la società Usa delle carte di credito, ha annunciato l’intenzione di abbandonare la tecnologia delle bande magnetiche sulle carte di credito, che sarà gradualmente sostituita dai chip e dai pagamenti contactless.

Quest’ultima forma di pagamento, effettuata tramite carta o cellulare, ha ricevuto un forte impulso durante la pandemia. Nel primo trimestre del 2021, le transazioni contactless sono aumentate di un miliardo, specifica Mastercard

Le bande magnetiche, che risalgono agli anni Sessanta, non saranno più prodotte a partire dal 2029, per essere definitivamente eliminate nel 2033.

Matica, la società guidata da Sandro Camilleri, è pronta a questo importante cambiamento, e può già applicare tutte le tecnologie alternative alla banda magnetica, quali chip e antenna RFDI, considerate più rapide e sicure.

Programma buy-back: le azioni proprie salgono al 1,1% del capitale

Matica Fintec nel periodo tra il 16 e il 20 agosto 2021 ha acquistato 20.700 azioni, pari al 0,197% del capitale sociale, un prezzo medio unitario ponderato di circa 1,51 euro, per un controvalore complessivo pari a 31.225,50 euro.
Le operazioni sono avvenute nell’ambito del programma di acquisto di azioni proprie, approvato dall’ Assemblea Ordinaria degli Azionisti il 14 aprile 2021 e avviato dal Cda del 3 Maggio 2021.
A seguito di tali operazioni la società possiede 115.200 azioni proprie, pari all’ 1,096% del capitale.
accordo di parnership con il più grande System Integrator a livello mondiale di identità digitale
Matica Fintec, Pmi Innovativa quotata sul mercato Aim Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, attiva nella progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi altamente tecnologici per l”emissione di card digitali destinate a Istituzioni finanziarie e governative, ha sottoscritto un accordo di parnership con il più grande System Integrator a livello mondiale di identità digitale e contestualmente di aver concluso un importante contratto di fornitura in centro America. L’accordo con il System Integrator, della durata di 3 anni, permetterà di avviare una collaborazione sinergica per sfruttare le competenze reciproche nell’ambito dei sistemi di emissione nel mercato mondiale. Tale partneship ha permesso la realizzazione e sottoscrizione di un importante contratto di fornitura, anch’esso dalla durata di 3 anni, con una delle principali banche dell’America centrale. Il contratto con tale banca, che attualmente già utilizza i sistemi Matica, prevede la fornitura da parte della Società di sistemi di emissione di carte di pagamenti per un totale di oltre $1 milione all’anno. Oltre ai sistemi, alla loro installazione e al training, Matica Fintec fornirà un pacchetto completo comprensivo di preventive maintenance, assistenza tecnica in loco e remota e fornitura dei consumables per i nuovi sistemi e i sistemi precedentemente installati da Matica presso le varie sedi di tale Banca, presenti in diverse località del centro America, tra cui Guatemala, Panama, Nicaragua, Costa Rica, Honduras. Il System Integrator è il leader mondiale dell‘identità digitale, opera con le principali aziende e governi per offrire soluzioni di identità digitale di nuova generazione e di difesa dei dati (crittografia), per garantire fiducia ai pagamenti, per agevolare i controlli delle persone nelle frontiere (mediante molteplici metodi di autenticazione, compresa la biometria) e altre attività correlate alla cybersecurity, volte a proteggere l’intero ciclo di vita del servizio digitale.

L’ analisi d’ Integrae Sim: target price a 3 euro

Dopo la conclusione, da parte di Matica, di un contratto con un importante System Integrator, Integrae Sim ha confermato il giudizio Buy sul titolo, con target price pari a 3 euro.

Nella nota, gli analisti scrivono che L’accordo con il System Integrator, della durata di 3 anni, permetterà d’iniziare una collaborazione sinergica per sfruttare le competenze reciproche nell’ambito dei sistemi di emissione nel mercato mondiale. Tale partnership ha permesso la realizzazione e sottoscrizione di un importante contratto di fornitura, anch’esso della durata di 3 anni, con una delle principali banche dell’America centrale.

la nostra analisi sul prezzo

Graficamente, osserviamo molta volatilità nei primi trimestri di quotazione con top assoluti a 2,38 euro e minimi assoluti a 0,99 euro, riavvicinati lo scorso febbraio a 1,15 euro, prima di avviare il rally che oggi si rafforza segnando nuovi massimi di periodo. Ci aspettiamo ulteriori scalini crescenti in direzione di 1,80/2,0 euro, spartiacque da superare per rivedere i top assoluti.

Raccomandazione buy target 2,2 euro, che rappresenta il massimo storico del prezzo delle azioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *