McDonald’s azioni, si sta prendendo in considerazione la chiusura dei posti a sedere al coperto a causa dell’ondata di Delta negli Stati Uniti

McDonald’s azioni, si sta prendendo in considerazione la chiusura dei posti a sedere al coperto a causa dell’ondata di Delta negli Stati Uniti

Secondo alcuni media alcuni fast-food statunitensi stanno chiudendo le aree con i  posti a sedere al coperto o limitando gli orari di apertura a causa della diffusione della variante Delta di COVID-19. McDonald’s Corp aveva temporaneamente chiuso i ristoranti al coperto in quasi tutte le sedi degli Stati Uniti all’inizio del 2020, ma ha riaperto quasi il 70% entro il mese scorso. La catena globale di fast-food ha dichiarato il 28 luglio che era sulla buona strada per aprire quasi il 100% entro il Labor Day, escludendo qualsiasi recrudescenza di COVID-19. Ma la scorsa settimana, McDonald’s ha fatto sapere le linee guida ai suoi affiliati sui passi che dovrebbero intraprendere per richiudere le loro sale da pranzo nelle aree in cui la variante Delta si sta rapidamente diffondendo, secondo i materiali interni dell’azienda visti dai media. Abbiamo un’idea molto più profonda di quali azioni facciano la differenza per la sicurezza dei nostri team e del personale del ristorante, ha detto il presidente di McDonald’s USA Joe Erlinger durante una riunione di mercoledì. Nella teleconferenza di mercoledì, i dirigenti di McDonald’s hanno consigliato agli affiliati di considerare la chiusura dei posti a sedere al coperto nelle contee in cui i casi di COVID superano i 250 ogni 100.000 persone su una media mobile di tre settimane. I manager non hanno specificato quante sedi hanno chiuso i posti a sedere al coperto o potrebbero farlo presto.  Un affiliato di McDonald’s che gestisce più sedi ha detto ai media di dover escludere i posti a sedere al coperto in diversi ristoranti. Ma le chiusure previste sono minori al numero chiuso nella primavera del 2020, quando la pandemia ha colpito per la prima volta gli Stati Uniti. Stiamo monitorando da vicino l’impatto della variante Delta e ci siamo riuniti di recente insieme ai nostri affiliati per sottolineare i protocolli di sicurezza esistenti, rafforzare il primo approccio del nostro personale e fornire aggiornamenti sull’aumento dei casi nel paese, ha affermato McDonald’s Corp in una nota di Venerdì. I principali funzionari sanitari degli Stati Uniti hanno dichiarato venerdì che i casi statunitensi di coronavirus continuano ad aumentare e che la variante Delta è in rapida diffusione. Anche se i tassi di vaccinazione sono più alti, hanno detto, i decessi e i casi sono aumentati rispettivamente dell’11% e del 3% negli ultimi sette giorni a livello nazionale, con i ricoveri in aumento del 6% nell’ultima settimana a un massimo di otto mesi, hanno detto venerdì i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Nonostante Drive-thru, take-out e consegna hanno aiutato le vendite di fast food ad aumentare il fatturato quest’anno nonostante le sale da pranzo chiuse i manager  hanno detto che le vendite sono aumentate ulteriormente quando hanno riaperto i posti a sedere al coperto.

La nostra analisi

Se confermata questa notizia potrebbe portare ad un calo del fatturato in tutto il settore della ristorazione. Se addirittura anche il governo statunitense, prendesse in considerazione l’idea di nuove restrizioni, anche la nostra Autogrill potrebbe avere grandi ripercussioni sul fatturato ma questo discorso verrà approfondito nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *