Modello 730, le cose che non puoi permetterti di sbagliare

Il modello 730 precompilato della dichiarazione dei redditi è possibile trovarlo, dal 23 maggio 2022, sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Ecco tutti gli aggiornamenti su questo argomento, le date che dovrai rispettare, le cose che non puoi sbagliare riguardo la compilazione e l’invio.

Il 730 è il modello della certificazione dei redditi che deve essere fatta dai lavoratori dipendenti e pensionati.

Il 730 può avere una serie di vantaggi per il contribuente che può avere dritto ad una serie di agevolazioni fiscali relativi ai rimborsi per le tasse. Questi arrivano direttamente in busta paga o sul cedolino della pensione. E’ bene specificare che, alcune volte, può capitare anche l’inverso ovvero che il contribuente deve versare delle somme che sono trattenute dallo stipendio o dalla pensione.

Per la compilazione del 730 e per conoscere tutti i dettagli è importante sapere le date ufficiali per la modalità di presentazione. L’Agenzia delle Entrate ha reso noto che il 730 precompilato è disponibile sul sito, nella propria area riservata, a partire da lunedì 23 maggio 2022. Per visualizzare il modello precompilato bisognerà accedere con le credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale), Cie (Carta di identità elettronica) o Cns (Carta nazionale dei servizi), solo in questo modo è possibile accedere al sito dell’Agenzia dell’entrate e scaricare il proprio modello precompilato.

Nel modello 730 precompilato puoi trovare i dati relativi al reddito come le spese sostenuto stando a quanto pervenuto all’attenzione dell’Agenzia delle entrate. Bisogna ricordare che il 31 maggio 2022 sarà possibile operare le modifiche e integrare la documentazione. Successivamente, poi, sarà possibile procedere all’invio del modello o al contrario accettare direttamente il 730 precompilato messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate stessa.

Potrai apportare ulteriori modifiche al tuo modello 730 già inviato a partire dal 6 giugno 2022. Eventualmente, sarà possibile anche inviare una nuova dichiarazione. Per il modello 730 ordinario e anche per quello precompilato la data ultima di invio è fissata al 30 settembre 2022; per la presentazione del modello Redditi precompilato o quello correttivo, c’è tempo fino al 30 novembre del 2022. E’ bene ricordare che per l’invio e la compilazione è possibile anche designare un proprio rappresentante con il contribuente che può affidarsi, dunque, ad un professionista o ad un caf specializzato.