Ci sono diversi errori che si possono compiere durante l’acquisto della prima casa. Ecco come comportarsi per non vedersi il mutuo negato dalla banca.

Da diverso tempo vengono utilizzate le riprese e le fotografie aree per confrontarle con i dati registrati al catasto e rilevare eventuali irregolarità. Secondo Il Sole 24 Ore, nel 2021 le riprese effettuate dai droni avrebbero rilevato oltre 2 milioni di particelle non dichiarate, riconducibili a ben 1.2 milioni di unità immobiliari che sarebbero quindi irregolari.

acquisto prima casa errore
Acquisto della casa, gli errori da non commettere se volete ottenere un mutuo – Investiresulweb.it

I lavori non dichiarati sono un aspetto da non sottovalutare quando si ricorre all’acquisto della casa tramite un mutuo bancario. L’istituto di credito, infatti, visiona l’immobile prima di dare il via libera finale alla linea di credito. Molto spesso, le pratiche di finanziamento si bloccano proprio perchè vengono rilevate delle irregolarità catastali.

Acquisto della casa, tutti gli errori da non commettere

Nel caso in cui la banca dovesse trovare delle irregolarità catastali, chiederà al venditore di sanare la situazione. Di solito, quando si arriva a questo controllo finale che precede l’erogazione del mutuo, l’acquirente ha già firmato un’impegnativa di acquisto. Diventa quindi indispensabile effettuare questo controllo autonomamente per evitare sorprese.

Un altro dei motivi per cui tradizionalmente ci si vede rifiutare un mutuo è la mancanza di garanzie economiche. Solitamente, la propria retribuzione non è sufficiente ad affrontare la rata mensile richiesta per l’acquisto della casa. Si può evitare di incorrere in questo problema effettuando delle simulazioni di mutuo, disponibili anche sul web.

Come effettuare una simulazione di mutuo senza inserire i propri dati

Diverse banche forniscono la possibilità di effettuare una simulazione dei costi che si dovrebbe affrontare con un mutuo. Soprattutto, ne viene confermata la fattibilità. Ad esempio, collegandosi sul portale www.ing.it si può scegliere la voce “sognare in grande“. Da qui si potrà fare la simulazione del mutuo senza inserire i propri dati.

acquisto prima casa errore
I dati ISTAT riguardo l’acquisto della casa nel nord, centro e sud Italia. – Investiresulweb.it

Nel caso in cui ci si rechi invece in banca facendo una richiesta di mutuo, l’istituto consulterà anche la Centrale Rischi. Si tratta di una banca dati gestita dalla Banca d’Italia che riporta la situazione debitoria dei residenti nel nostro paese. Nel caso in cui la banca ci dovesse comunicare di voler rigettare la richiesta di mutuo, bisogna subito intervenire.

Cosa bisogna fare immediatamente se la banca rigetta la richiesta di mutuo

La Centrale Rischi registra anche le richieste di mutuo rifiutate. Si tratta di una nota che spesso viene considerata negativa, e dunque da evitare dove possibile. Quando l’istituto di credito ci comunica che la nostra richiesta di finanziamento non ha avuto esito positivo, è dunque meglio chiedere subito la chiusura dell’istruttoria.

Subito dopo, si dovrà chiedere la manleva alla banca. Si tratta sostanzialmente di una liberatoria, dove si conferma che non si è aperta nessuna linea di credito. In questo modo, si potrà riflettere sui motivi per la richiesta di mutuo è fallita. Successivamente, si potrà decidere se conviene aprire una nuova richiesta di finanziamento presso un’altra banca.

Impostazioni privacy