Non siamo ancora fuori dall’emergenza e presto potremmo trovarci a dover spendere ancora più di ora per le bollette di luce e gas.

Mille euro in più da spendere. Non è certamente poco. Non è poco per nessuno ma specialmente non lo è per i redditi più bassi. L’emergenza energetica non è ancora finita. Analizziamo nel dettaglio cosa potrebbe accadere a breve.

Da aprile aumentano le bollette
Ad aprile nuova batosta sulle bollette di luce e gas/ Investiresulweb.it

Pensavamo di esserci ormai lasciati il peggio alle spalle. Ci siamo illusi che l’emergenza energetica fosse finita. Purtroppo la realtà è un altra e, nonostante il prezzo in calo dell’energia, a partire da aprile 2023 potrebbe arrivare un’altra batosta sulle bollette di luce e gas.

Il prezzo dell’energia all’ingrosso è in calo, ma il vero problema è un altro. Alla fine di marzo 2023, finiranno i vari bonus del Governo per aiutarci a sostenere l’insostenibile peso delle bollette. In vista della riforma fiscale e delle ingenti risorse necessarie ad attuarla, il Governo- almeno per ora – ha deciso di non prorogare gli aiuti.

Dovendo tornare a pagare le bollette senza i bonus, potremmo tutti ricevere una brutta sorpresa già a partire da aprile. A pagare il dazio più grande, come sempre, i cittadini meno abbienti.

Ecco quanto pagheremo ad aprile

Se i primi tre mesi del 2023, tutto sommato, li abbiamo affrontati con leggerezza grazie ai bonus del Governo, vediamo ora cosa potrebbe accadere a partire da aprile.

Aumentano le bollette di luce e gas
Ogni famiglia pagherà circa 1000 euro in più/ Investiresulweb.it

L’associazione dei consumatori Assoutenti ha analizzato quale potrebbe essere la bolletta di una famiglia con consumi nella media. Il risultato non è rassicurante. Secondo Assoutenti, a partire da aprile, pagheremo il 27% in più per le bollette della luce che tradotto in cifre verrà ad essere 386 euro in più all’anno. Ma il peggio deve ancora venire. L’incremento maggiore lo pagheremo sulle bollette del gas: 58% in più,  cioè 703 in più all’anno. In un anno una famiglia si troverà a pagare oltre 1000 euro in più rispetto ad oggi.

Dalla fine del 2021 e lungo tutto l’arco del 2022, gli aiuti previsti dai vari Governi hanno permesso la riduzione delle tariffe delle bollette di luce e gas. La misura che ha inciso di più è stata  l’azzeramento degli oneri di sistema. Inoltre erano stati messi  in campo anche potenziamenti dei Bonus Luce e Gas, con aiuti per coloro che hanno un ISEE inferiore a 15mila euro. Il Governo Meloni ha deciso di dare una bella sforbiciata ai bonus.

Nelle settimane scorse, si è discusso a lungo di un’ipotesi lanciata dal Ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti. Il titolare del dicastero dell’Economia ha proposto di applicare un sistema che vada ad individuare e premiare quei nuclei familiari che risparmiano in termini di consumi di energia elettrica e gas.

In pratica coloro che consumano meno, avrebbero vantaggi nelle bollette. La proposta dovrà essere ancora discussa nelle prossime settimane. Nel frattempo l’Esecutivo è impegnato su più fronti: dalla riforma fiscale, alla riforma delle pensioni fino all’abolizione del Reddito di cittadinanza.

Impostazioni privacy