1200 euro, ecco il “Bonus nascosto” del modello 730

Si può recuperare il Bonus Irpef dal modello 730 in molti casi: vediamo quanto spetta ai lavoratori e come richiedere l’agevolazione

Sappiamo che il Bonus Irpef, nuova versione del bonus Renzi, dal 1 gennaio 2022 è molto cambiato e spetta infatti ai soli lavoratori con reddito inferiore o pari a 15mila euro. Per quanto riguarda i redditi superiori entra in gioco un meccanismo di favore che da l’opportunità di andare a recuperare alcune detrazioni. Parliamo di detrazioni per oneri che sarebbero altrimenti persi per incapienza d’imposta.

Detto questo, per il 730 del 2022 valgono ancora le regole del passato. Quindi se al lavoratore non è stato corrisposto il bonus Irpef in busta paga, potrà comunque recuperarlo con la dichiarazione dei redditi, ovvero il 730. E’ importante sapere ciò perché il rimborso può arrivare addirittura fino a 1200 euro.

Bonus Irpef, quanto ti spetta e come ti arriva

Il bonus Irpef è un trattamento integrativo che viene riconosciuto ai lavoratori con un’imposta lorda superiore alle detrazioni da lavoro dipendente. Il bonus viene determinato in base al numero di giorni lavorativi. L’incentivo spetta solamente se il reddito complessivo del beneficiario non è superiore a 28000 euro. Per coloro che superano questa soglia e non hanno quindi diritto al bonus, p riconosciuta un’ulteriore detrazione.

In questi casi ovviamente l’importo diminuisce fino a diventare pari a 960 euro per i possessori di reddito non oltre i 35000 euro. Per chi supera anche questa soglia l’importo scala ulteriormente a 686 euro e può anche azzerarsi per chi arriva a 40mila euro.

Andiamo quindi a vedere come recuperare il bonus Irpef nel 630. Viene riconosciuto direttamente dal datore di lavoro in busta paga da gennaio e presentando il 730 è possibile verificare cosa spetta. Il calcolo è effettuato da chi presta assistenza fiscale. Riconoscendole in sede di dichiarazione, le agevolazioni avranno impatto sul saldo del 730. Il bonus per la parte relativa alla detrazione si restituisce in 10 rate. Otto rate per il trattamento integrativo.