Detrazioni sull’acquisto di una casa, l’occasione irripetibile scade il 30 giugno

Il 30 giugno sta per scadere un’occasione irripetibile riguardante le detrazioni sull’acquisto di una casa. Ecco cosa sapere al riguardo.

Chiunque voglia usufruire delle detrazioni sull’acquisto di una casa deve sapere che sta per scadere un’occasione irripetibile. In particolare, il 30 giugno non sarà più possibile risparmiare nel caso in cui si acquista un immobile.

Con la Legge di Bilancio non è stato prorogato il sismabonus. Quest’ultimo risulta essere un bonus che prevede una detrazione da parte dello Stato. Essa viene concessa non solo ai privati ma che alle società. Mediante il decreto Rilancio, peraltro, la predetta detrazione è stata fissata al 110 per cento per tutte le spese sostenute a partire dal 1°luglio dell’anno 2020 fino al 30 giugno 2022. Nello specifico, questo sarà applicabile soltanto fino al 30 giugno nel caso di acquisto di una casa dal costruttore. La proroga invece è prevista fino al 31 dicembre nel caso di interventi propri. A tal proposito, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha voluto fare chiarezza su quelli che sono i casi in cui è possibile usufruire dell’agevolazione in esame. In particolare, il beneficio è previsto nel caso in cui si effettua un intervento su un immobile volto a portare lo stesso ad una o due classi di rischio minori.

Nel caso in cui un soggetto esegue i lavori su un immobile monofamiliare, questi avrà diritto al beneficio in questione fino al 31 dicembre. Tuttavia, entro il 30 giugno i lavori devono aver raggiunto il primo stato di avanzamento lavori. E’ chiaro, in poche parole, che il rogito dovrà essere effettuato entro il predetto termine. Non solo, gli acquirenti di unità immobiliari di tipo residenziale possono avere accesso al bonus nel caso in cui l’atto di acquisto che risulta essere oggetto dei lavori sia stato stipulato entro sempre il 30 giugno 2022. Alla luce di quanto appena detto è chiaro che entro questa data sta per scadere un‘occasione davvero irripetibile che non ci si può lasciar sfuggire. Ad ogni modo, il sismabonus, insieme al superbonus e agli altri previsti dalla normativa vigente, si propone lo scopo di incentivare gli interventi volti ad abbassare il rischio sismico così come a migliorare l’efficientamento energetico.