Raccomandate, come capire dall’avviso se sono guai

Quando si riceve una raccomandata è possibile capire dall’avviso se si tratta di guai. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Quando una persona riceve un avviso di giacenza, è possibile capire di cosa si tratta prendendo in considerazione una serie di fattori. A tal proposito, può essere utile sapere quali sono gli elementi da valutare per riconoscere in maniera preventiva la tipologia di comunicazione.

Molte persone quando ricevono una raccomandata sono assaliti dalla paura che nasce dal momento che non sanno cosa spettarsi. Ebbene, a tal proposito, bisogna sapere che coloro che ricevono un avviso di giacenza possono capire dal colore e dal codice dell’avviso di quale tipologia di raccomandata. Va precisato, infatti, che una raccomandata può essere caratterizzata da diverse tipologie di comunicazioni. In alcuni casi, non a caso, può contenere la comunicazione di una sanzione, in altri di un sollecito di pagamento in altri ancora può riguardare l’invio di una carta di credito.

In riferimento al colore, bisogna sapere che nel caso in cui risulti essere verde ciò significa che il contenuto concerne atti giudiziari mentre se bianco può riguardare avvisi di pagamento, contestazioni o, ancora, lettere di varia natura. Per quanto riguarda i codici, quello che comincia con 573, può concernere il mancato pagamento di un’imposta o qualche comunicazione da parte dell’INPS relativa ai pagamenti. Questo vale anche nel caso in cui il codice cominci con 649. Le cifre 616, invece, solitamente sono relative alle comunicazioni sulla propria autovettura mentre il codice 648 e 617 stanno ad indicare una comunicazione da parte di un Istituto bancario. In ultima analisi, quando la raccomandata inizia con le cifre 152 o 153, il contenuto può riguardare sia una bolletta che una lettera da parte di un avvocato che intende sollecitare un pagamento. In tutti i predetti casi, non bisogna mai ignorare il contenuto di una raccomandata in quanto in tal caso si potrebbe andare incontro a problemi anche seri con la legge. Va anche detto che quando si riceve un avviso di giacenza non bisogna farsi prendere dal panico in quanto seguendo le predette indicazioni è possibile conoscere già in partenza l’entità della comunicazione.