3 alimenti che spariscono dal supermercato: le cose che diventano troppo care

Alcuni alimenti spariranno dai supermercati mentre altri diventeranno così costosi che saranno difficili da acquistare.

Cambia tutto al supermercato perché la gravissima inflazione ma anche i cambiamenti climatici stanno rendendo i cibi sempre più difficili e costosi da realizzare.

Pixabay

Gli allevatori hanno difficoltà a mantenere il bestiame a causa dell’aumento spropositato dei mangimi.

Alcuni spariscono ed altri troppo cari

Ma anche gli agricoltori hanno difficoltà a coltivare. Infatti la siccità in Italia così come in tutto il mondo ha reso difficilissime le coltivazioni.

Pixabay

Difficili ma anche costose, quindi sono tanti gli alimenti che rischiano di sparire dal supermercato o che rischiano di diventare troppo costosi. Prima di tutto c’è un vero e proprio allarme sul grano. Infatti la stretta del grano imposta da Putin ha reso questo alimento difficile da procurare e così c’è il rischio che la pasta continui ad aumentare di prezzo.

Difficili da produrre

Negli ultimi mesi la pasta è aumentata del 20%. Ma c’è il forte rischio che nei prossimi mesi gli aumenti continuino. Ma non è soltanto la pasta ad aumentare di prezzo perché tutti i cibi che hanno il grano come materia prima rischiano di salire veramente tanto. Ad essere a rischio è anche il riso perché il riso ha bisogno di tanta acqua per essere coltivato e con la siccità diventa difficile sia coltivarlo in Italia che anche importarlo dal resto del mondo. Ma è anche l’olio di semi di girasole ad essere diventato particolarmente problematico. Infatti questo olio arriva principalmente dall’est Europa e con la guerra in Ucraina è diventato difficile approvvigionarlo.

Per le famiglie è una stangata

Ma il vero problema è proprio quello dell’inflazione. Infatti se l’inflazione dovesse continuare ad aumentare, i cibi che oggi le famiglie acquistano con difficoltà diventerebbero impossibili da acquistare. Già oggi tantissime italiane famiglie italiane sono in condizioni di povertà e le proiezioni del Fondo Monetario Internazionale sono che nell’autunno del 2022 ma soprattutto nel 2023 le condizioni economiche italiane dovrebbero peggiorare talmente tanto che si tengono addirittura disordini sociali. Quindi il problema al supermercato diventa sempre più importante perché con un’inflazione e una crisi sempre più forti, fare la spesa diventerà un vero e proprio problema