La doppia truffa del negozio: difendiamoci dalla stangata che mette in crisi gli italiani

Oggi le famiglie italiane sono in difficoltà perché gli acquisti di tutti i giorni diventano davvero pesanti.

Infatti fare gli acquisti al supermercato o in un comune negozio oggi costa davvero troppo.

Pixabay

Quindi le famiglie hanno difficoltà sia a causa dell’inflazione e sia a causa del fatto che gli stipendi in Italia sono veramente poveri e precari.

Una doppia truffa l negozio

Ma adesso emergono delle nuove truffe che possono mettere in serie difficoltà le famiglie proprio quando fanno la spesa di tutti i giorni.

Pixabay

Queste truffe sono particolarmente insidiose ed è il caso di capire come evitarle. La prima truffa viene messa in campo proprio dai supermercati che vendono delle confezioni più grandi ma con poco prodotto. Questo è un modo molto cattivo di nascondere l’inflazione. Infatti facendo così i clienti sono spinti ad acquistare dei prodotti che a loro sembrano convenienti ma che in realtà contengono poco cibo. Questa tecnica dell’inflazione nascosta è stata duramente contestata dalle associazioni a tutela dei consumatori.

Come funzionano e come difendersi

Infatti facendo così il supermercato impedisce all’utente di rendersi conto dell’inflazione e quindi lo spinge a spendere di più senza rendersene conto e senza potersi difendere. Ma una nuova temibile truffa sta circolando on line e sfrutta proprio il supermercato. Infatti sui sistemi di messaggistica istantanea come WhatsApp così come anche sui social network stanno girando dei comunicati che spingono gli ignari utenti a credere che i negozi e supermercati stiano mettendo in campo dei buoni spesa.

Attenzione a questo imbroglio nel quale tanti cascano

Teoricamente ottenere questi buoni spesa è molto facile e quindi gli italiani cascano in queste truffe. Alla fine viene sempre chiesto un contributo di spese di spedizione per poter spedire a casa il buono. Ma è proprio dando questo contributo di spese di spedizione che si consentirà ai truffatori di accedere alla carta di credito che poi potranno svuotare liberamente. Quindi è sempre molto importante non prestare fede a queste comunicazioni che girano su internet e che promettono allettanti sconti.