€6000 all’anno dall’INPS che poi diventano €8500: l’aiuto sociale che cambia tutto

Dall’INPS arriva un aiuto di 6.000 euro all’anno che in alcuni casi può scattare addirittura ad 8500 euro all’anno.

Vediamo come funziona e chi ne ha diritto. In Italia la condizione della povertà è veramente drammatica.

ANSA

Addirittura una famiglia su 12 è in condizioni di povertà assoluta e il numero dei poveri è triplicato negli ultimi anni. Sicuramente la pandemia di Covid ha peggiorato le cose ma era già dal 2005 che il numero dei poveri andava continuamente crescendo nel nostro paese.

Un aiuto sociale prezioso e fondamentale

In Italia sono tantissime le famiglie a non riuscire ad andare avanti e il fatto che non ci sia il salario minimo sicuramente non aiuta.

Pixabay

L’INPS eroga €6000 che possono salire anche ad 8.500 euro all’anno alle persone in particolari condizioni di difficoltà. Prima di vedere questo aiuto è importante capire perché l’INPS fa questa erogazione così particolare. Il mondo del lavoro in Italia è assolutamente cambiato negli ultimi anni. Si tratta di un lavoro sempre più precario e sottopagato. I giovani ricevono proposte per lavori veramente da fame ma sono anche le persone più avanti negli anni a doversi accontentare di cifre spesso ridicole e che non consentono nemmeno di sopravvivere.

Ecco chi può averlo

Questa è una situazione veramente durissima per tantissimi italiani che li pone in vera e propria condizione di povertà. Ma la cosa peggiore è che dopo una vita passata a guadagnare poco o niente queste persone si ritrovano anche a non avere diritto ad una pensione. Quindi l’INPS interviene proprio ad aiutare quei cittadini che si ritrovano a 67 anni senza aver versato i contributi necessari per andare in pensione.

L’aiuto sociale per chi non ce la fa

Quando si arriva a 67 anni e non si hanno i contributi necessari per avere la pensione, l’INPS interviene con un aiuto di 6.000€ all’anno. €6000 all’anno sono veramente pochissimi per sopravvivere ma questo è quello che l’Inps eroga. Sicuramente si tratta di aiuti molto modesti ma che rappresentano attualmente in Italia l’unico strumento per quelle persone anziane che non sappiano come andare avanti e che purtroppo non possono contare sulla pensione e per averlo ci sono limiti ISEE molto precisi e stringenti.