Altri rincari sui prezzi, ecco gli alimenti che devi sbrigarti ad acquistare subito

L’inflazione rimane un problema centrale al momento non sono molti gli alimenti i cui prezzo sono in ribasso: cosa è che costa di meno

Dall’Istat arrivano ancora pessime notizie per quanto riguarda l’inflazione, con una nuova salita dello 0,4% rispetto al mese di giugno. Il dato definitivo dello scorso mese testimonia un rallentamento dei prezzi dei beni energetici ma questo non basta a interrompere la lunga onda delle tensioni inflazionistiche. Infatti il prezzo degli alimenti lavorati e dei beni durevoli e non continua a crescere.

Sale il costo anche per i servizi relativi al trasporto con questi si impennano i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, saliti di oltre l’1%, ma anche quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto. Sono invece in calo i prezzi sulle abitazione, sull’acque e anche su elettricità e combustibili.

Alimenti, tutti gli aumenti con l’inflazione

Anche i prezzi delle bevande analcoliche stanno crescendo molto ultimamente. A tal proposito il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, Massimiliano Dona, afferma che “l’inflazione dissangua sempre più gli italiani perché sale il carrello della spesa, colpendo i consumi obbligati non rinviabili”. Lo stesso Dona spiega anche che un’inflazione al 7,9% sta a significare che per una coppia con due figli l’aumento del costo della vita è di circa 2.625 euro al mese.

Tra questi ben 795 euro se ne vanno solo per il carrello della spesa, la cui quasi totalità è rappresentata da beni alimentari e bevande. Per una famiglia in media il rialzo annuo consiste in una cifra superiore ai 2000 euro al mese, di cui la maggior parte è occupata alle spese per il cibo e le bevande. I dati ci dicono che al momento l’inflazione più alta in Italia è registrata in Trentino