Aumenta l’assegno unico e arrivano i nuovi bonus per i redditi bassi: svolta famiglie

Nuove misure sociali dal governo per sostenere le famiglie con redditi bassi da più punti di vista.

Sempre più famiglie sono in difficoltà economica. La pandemia di Covid ha fatto perdere tantissimi posti di lavoro agli italiani.

ANSA

Oggi quei posti di lavoro in parte sono stati recuperati ma questo è vero solo in teoria. Infatti i nuovi posti di lavoro creati dopo la pandemia di covid sono per la maggior parte posti di lavoro precari che non offrono nessuna serenità e nessuna garanzia alle famiglie.

Aiuti per le famiglie dal Governo

Non stupisce quindi che le famiglie italiane siano sempre alla ricerca di bonus e di aiuti. Vediamo quali sono le novità positive dal governo.

Pixabay

Innanzitutto dall’anno prossimo aumenta l’assegno unico universale. L’assegno unico universale eroga una cifra a tutte le famiglie in proporzione al proprio ISEE ma anche al numero dei figli. Quindi tutte le famiglie con ISEE basso e con più figli potranno avere una cifra interessante. Ma dal 2023 ci sono due novità sull’assegno unico. Innanzitutto gli importi aumentano dell’8% e quindi l’assegno unico sarà più ricco per tutti gli scaglioni. Ma poi tutte le famiglie la cui condizione economica è già conosciuta dall’INPS non avranno neppure la necessità di richiedere questo aiuto perché arriverà automaticamente.

I bonus per i figli

Ma oltre all’assegno unico ci sono altri bonus che i genitori con i figli a carico possono richiedere. Innanzitutto sta facendo molto discutere il nuovissimo bonus da €800 per i genitori separati e divorziati. Infatti lo Stato arriva ad erogare una cifra che può arrivare addirittura ad 800 euro al mese in tutti quei casi in cui la madre affidataria abbia un ISEE basso mentre il padre che deve pagare gli alimenti abbia avuto un calo del reddito forte e dimostrabile. Quando ci siano entrambe queste condizioni si può beneficiare del bonus genitori separati e divorziati che oggi arriva ad includere anche le coppie di fatto.

Il bonus per le mamme

Ma oltre a questo bonus è sempre attivo il bonus da €350 al mese per i primi 5 mesi di vita del bambino che viene erogato alle madri disoccupate. Infatti tutte le madri disoccupate che però non godano di sussidio di disoccupazione possono avere ben 350 euro al mese per 5 mesi proprio al momento della nascita del bambino. Si tratta di un bonus e richiedere al comune ma che poi viene concretamente erogato dall’INPS.