Assegno Unico: arriva l’aumento subito e quello nel 2023, il documento da presentare

In questo 2022 c’è stato il debutto dell’assegno unico universale. Il governo Draghi con l’assegno unico universale ha voluto mettere in campo la prima misura realmente universale.

Infatti per qualsiasi famiglia con i figli a carico c’è una cifra mensile garantita. Ovviamente questa cifra mensile è proporzionata al numero dei figli e anche all’isee.

ANSA

L’assegno unico universale ha fatto piacere a tantissime famiglie perché per queste famiglie ha rappresentato un aiuto costante e mensile. Tuttavia tanti sono rimasti sostanzialmente sconti del fatto che con l’assegno unico universale siano anche spariti tanti bonus che c’erano prima.

Doppio aumento sull’assegno unico

Tuttavia adesso ci sono ben due possibilità di aumentare l’assegno unico universale.

Pixabay

La prima scatta automaticamente nel 2023 e la seconda può arrivare anche da subito. Cerchiamo di capire come funziona questo doppio aumento. Dal 2023 sull’assegno unico universale si saranno varie novità. Prima di tutto l’assegno unico universale viene adeguato all’inflazione e quindi aumenta del 8%. Quindi tutti i vari scaglioni dell’assegno unico universale saranno aumentati automaticamente del 8% dell’anno prossimo. Sempre dall’anno prossimo però arriva anche un’altra novità.

Anche senza domanda

Infatti tutte le famiglie italiane la cui situazione economica e già conosciuta dall’INPS riceveranno l’assegno unico universale automaticamente senza presentare la domanda. Ovviamente se ci sono delle modifiche la situazione economica la famiglia lo dovrà comunque sia comunicare. Tutte le famiglie che invece non hanno una situazione economica conosciuta dall’INPS avranno bisogno comunque di ripresentare la domanda all’inizio del 2023. Ma è bene sottolineare come un aumento dell’assegno unico universale sia sempre possibile in qualsiasi momento, vediamo come.

Aumento immediato

Infatti se c’è stato un peggioramento nelle condizioni economiche della famiglia si può richiedere fin da subito l’aumento dell’assegno unico attraverso lo strumento dell’isee corrente. Infatti ISEE corrente a differenza dell’isee semplice va a fotografare la situazione attuale della famiglia. Di conseguenza se c’è stata la perdita di un lavoro o se c’è stato un problema economico di qualsiasi tipo l’ISEE corrente andrà a certificare la situazione attuale e consentirà alla famiglia di avere un rafforzamento dell’assegno unico universale da subito e chiaramente non si dovrà attendere l’inizio del prossimo anno. Quindi lo strumento dell’ISEE corrente può essere utilizzato sia per potenziare l’assegno unico universale ma anche per accedere eventualmente ad altri buoni qualora il peggioramento della situazione economica della famiglia possa effettivamente consentirlo.