Il 2022 è ormai diventato famoso per essere l’anno dei bonus. Manca poco alle scadenze, scopriamo insieme quali bonus è ancora possibile richiedere.

Se vi siete fatti scappare tante occasioni utili al risparmio, questo è il momento per smettere. La crisi economica sta impoverendo le famiglie, già provate dall’esperienza pandemica.

Bonus, quelli che ti sono rimasti da prendere nel 2022

Sono tante le agevolazioni e i bonus messi a disposizione dal Governo, un pacchetto ad hoc creato già a Maggio con il primo decreto Aiuti e a Settembre con l’Aiuti-bis. Le occasioni di risparmio sono tante, dall’affitto ai mezzi pubblici.

È ancora valido, fino alla fine del 2022, il bonus affitto, una delle novità fiscali della legge di Bilancio 2022. La manovra è indirizzata ai giovani tra i 20 e i 31 anni che hanno un reddito inferiore ai 15.493,71 euro.

Bonus 2022: quali richiedere per risparmiare

Il bonus consiste in una detrazione fiscale del 20% dell’ammontare del costo d’affitto mensile. In tutto possono essere detratti ben 2.400 euro. Sempre per i giovani è ancora attivo il bonus prima casa, per tutti gli under 36.

Acquistando adesso la vostra prima casa, avrete la possibilità di esonero dal pagamento delle imposte d’acquisto quali quelle di registro, ipotecaria e catastale, le imposte di bollo e dei tributi catastali speciali.

E ancora, per la ristrutturazione è possibile risparmiare con il bonus facciate, ancora attivo nonostante l’aliquota in detrazione sia scesa dal 90% al 60%. Valido anche il Superbonus 110%, anche se la normativa che lo regola è stata aggiornata diverse volte.

Bonus, quelli che ti sono rimasti da prendere nel 2022

Diversi i bonus sui trasporti: primo tra tutti quello sui mezzi a bassa emissione di Co2. Il bonus si traduce in credito d’imposta per la rottamazione di un vecchio mezzo e l’acquisto di uno nuovo come bici e monopattini elettrici o altri mezzi elettrici sostenibili.

Il bonus è attivo fino al 2023 per spese entro i 750 euro. Se non vogliamo cambiare mezzo, è anche valido per gli abbonamenti ai mezzi pubblici, anche se per questi è stato creato un bonus a parte.

Il bonus trasporti consiste nel beneficiare della copertura fino al 100% delle spese sostenute per un abbonamento ai mezzi pubblici. Valido fino al 31 Dicembre 2022, possono richiederlo i soggetti con reddito inferiore ai 35mila euro per spese fino a 60 euro.

Infine c’è anche il bonus psicologo, un contributo fino a 600 euro pensato per soggetti con Isee massimo di 50mila euro. I soldi serviranno esclusivamente a coprire il costo delle sedute di psicoterapia da massimo 50 euro a singola seduta.

Impostazioni privacy