STELLANTIS azioni borsa- La mancanza di semiconduttori fa calare al 40% la capacità  di produzione negli impianti italiani

STELLANTIS azioni borsa- La mancanza di semiconduttori fa calare al 40% la capacità di produzione negli impianti italiani

Secondo quanto scritto dal Sole 24 Ore nel corso del weekend, nella giornata di oggi lunedì 11 ottobre i vertici della società dovrebbero presentare a sindacati e governo un piano con gli aggiornamenti sullo sviluppo della capacità di produzioni negli impianti italiani.

 

 

Dopo l’annuncio dell’assegnazione della nuova piattaforma elettrico/ibrido a Melfi e la gigafactory a Termoli, sono attesi annunci per la riorganizzazione del polo di Torino con lo spostamento a Mirafiori delle produzioni di Maserati Ghibli e Quattroporte e il ridimensionamento di Grugliasco.

 

 

Secondo le stime dei sindacati nel 2021 la produzione scenderà sotto i livelli 2020 con un utilizzo della capacità produttiva al 40% (uniche eccezioni Mirafiori con la 500-E e Modena per la Maserati Levante) per via della mancanza di semiconduttori con problemi previsti durare almeno fino al primo semestre 2022.

 

Il tema della mancanza di semiconduttori sta colpendo la produzione di auto in tutte le aree geografie con un impatto significativo sui volumi di luglio, agosto e settembre. Le  stime degli analisti per il secondo semestre 2021 assumono un leggero incremento sequenziale rispetto alla produzione registrata nel primo sulla base di attese di una situazione in miglioramento, ma che al momento non sembra essere il caso. Rimangono da valutare azioni sul pricing & mix a tutela della marginalità.

 

 

Il tema della mancanza di semiconduttori è ancora più rilevante per gli impianti italiani in quanto già prima di questa crisi lavoravano con un utilizzo della capacità produttiva ben inferiore ai livelli massimi. Tale situazione, come accennato dall’articolo, potrebbe portare ad una più rapida implementazione di misure per il turnaround/riorganizzazioni produttive per gli impianti italiani.

Stellantis neutrale prezzo obiettivo 15 EUR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *