A Webuild contratto da 16 miliardi di dollari per l’Alta velocità in Texas

A Webuild contratto da 16 miliardi di dollari per l’Alta velocità in Texas

A partire dal 2026 Dallas e Houston saranno collegate in meno di 90 minuti. Il treno sfida l’aereo e punta a rivoluzionare la mobilità degli americani

Il primo grande progetto per l’Alta velocità ferroviaria in America sarà made in Italy. Un successo di portata storica per l’ingegneria italiana. Il gruppo Webuild (ex Salini Impregilo) ha firmato l’accordo finale da 16 miliardi di dollari per costruire la linea veloce Dallas-Houston (380 chilometri) in Texas. Si tratta della prima linea ad Alta velocità che vedrà la luce negli Stati Uniti. Dallas e Houston, entrambe tra le prime cinque economie cittadine degli Stati Uniti, saranno collegate in 90 minuti, vale a dire la metà del tempo necessario per lo spostamento in auto e un’ora in meno rispetto al volo diretto tra le due città, considerando le operazioni d’imbarco.

Secondo le stime della Texas Central (il committente dell’opera), oltre 6 milioni di passeggeri utilizzeranno il treno dopo appena un paio d’anni dalla sua entrata in servizio, generando più di 36 miliardi di dollari nell’economia del Texas e delle comunità locali attraversate e creando 17mila posti di lavoro. Il nuovo treno dovrebbe entrare in servizio nel 2026. Tra le due stazioni di testa è prevista una sola fermata: Brazos Valley, dove ha sede la più grande università del Texas. Va aggiunto che oltre 13 milioni di persone vivono entro un’ora di viaggio dalle tre stazioni, quindi la domanda potenziale non manca. Uno degli aspetti più significativi del progetto è poi il suo finanziamento. Texas Central Partners enfatizza il fatto che la costruzione sarà sostenuta interamente da investitori privati, rinunciando a sovvenzioni statali e federali.

E veniamo al mezzo prescelto per effettuare il servizio. l treno ad alta velocità del Texas sarà un campione di mobilità sostenibile. Il modello scelto dalla Texas Central Partners è infatti l’N700-S, il celebre Shinkansen giapponese. l sito della società riporta che il convoglio selezionato per correre sulla linea Houston Dallas consumerà otto volte in meno in termini di energia ed emetterà un dodicesimo di diossido di carbonio rispetto a un Boeing 777-200. Inoltre, l’energia cinetica prodotta dal convoglio in movimento viene conservata e convertita in energia elettrica da utilizzare per far rallentare il convoglio stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *