Telecom azioni: TIM Brazil annuncia i conti , mentre AGCM non dà seguito al ricorso di Sky contro dazn

Telecom azioni: TIM Brazil annuncia i conti , mentre AGCM non dà seguito al ricorso di Sky contro dazn

I risultati di TIM Brazil sono stati leggermente sotto le nostre attese e il consensus Bloomberg, anche se principalmente per minori ricavi da vendita di equipment. Service revenues appena sotto le attese per il rallentamento del fisso:

– Ricavi +2.8% a BRL 4,512mn vs. +5% atteso e 4% consensus

– Service Revenues +4.2% a BRL 4,382mn vs. +4.9% atteso. Di questo:1) Mobile service revenues +4.1% vs. +4.7% atteso, con ARPU Mobile +4.3% a 26.5BRL (26.7 atteso); 2) Fixed Service Revenues +5.5% vs. +7.7% atteso, causa modesta crescita dei clienti TIM Live (675K clienti vs. 686K atteso) e stabilizzazione dell`ARPU (+10% atteso). Atteso un recupero di tassi di crescita dd a breve.

– Vendita prodotti -28% YoY causa quadro macro più debole e supply issues

– Adj. EBITDA +4.5% a BRL 2,167mn vs. +5.0% atteso, grazie al contenimento dei costi (+1% YoY)

– Adj NI BRL 474mn vs. 418mn exp per imposte molto basse (14% vs. 25% exp.) e beneficio su oneri finanziari da rivalutazione della stake in C6. D&A in linea.

– NFP -4.3bn vs. -3.5bn exp per effetto del working capital. Capex 897mn vs. 978mn exp.

Outlook: recupero atteso proseguire nel 4Q, nonostante un debole quadro macro. Rafforzata la confidenza sul raggiungimento della guidance FY (crescita msd di ricavi ed EBITDA, 9M +5.4% e 5.0% rispettivamente). Fiduciosi sul FY22.

Nel complesso, i risultati appaiono coerenti con le stime degli analisti (service revenues +5.4%, EBITDA +5%) che vedeno confermabili.

DAZN: AGCM non dà seguito al ricorso di Sky

Secondo il Sole24Ore, l’antitrust italiano ha deciso di non dare seguito al ricorso di Sky contro TIM, l’authority andrà comunque avanti come previsto fino al 30 giugno 2022 nella sua istruttoria sulla partnership fra Tim e DAZN sulla Serie A, ma senza interventi nel frattempo.

 

 

Alla segnalazione di Sky che puntava ad una sublicenza dei diritti di Serie A (aggiudicati a DAZN per le stagioni 2021-24), AGCM ha risposto che considera sufficienti gli impegni approvati da Tim e DAZN prima dell’inizio del campionato. Fra i punti contestati c’era la nuova offerta Tim Vision Gold che per Sky rappresenta peraltro un bundle (non consentito dagli impegni con Antitrust).

 

 

Posizione respinta da Tim, che ieri sul mercato ha anche lanciato una sua offerta “TIM Magnifica” in fibra fino a 10 Giga di velocità per 49.90 euro al mese.

Gli effetti di questa notizia

Positivo readacross su TIM dal responso dell’Antitrust che dovrebbe finalmente consentire a TIM di portare avanti la sua offerta TIMVision Gold senza particolari limitazioni. Ricordiamo che per come è strutturata l’offerta TIMVision Gold, il cliente è libero di cessare in qualsiasi momento il servizio di connettività o di contenuti TIM Vision, diversamente dai bundle tradizionali TIM, e questo aspetto non comporterebbe alcuna violazione degli impegni concordati da TIM con l’antitrust.

Domani a mercato chiuso Telecom fornirà al mercato i numeri del terzo trimestre dell’anno.

Le azioni Telecom sono in rialzo dello 0,24% a 0.337 euro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *