Apple azioni: assume un ex ingegnere di  Tesla, accelera il suo progetto  dell’auto a guida autonoma

Apple azioni: assume un ex ingegnere di Tesla, accelera il suo progetto dell’auto a guida autonoma

Apple, ha deciso di aumentare i suoi sforzi nello sviluppo di auto, ha assunto un ex ingegnere di Tesla, che quest’anno ha suscitato polemiche per i suoi commenti sulla funzione di pilota automatico di quell’azienda.

 

Il produttore di iPhone ha contattato Christopher Moore per il suo team che lavora su un’auto a guida autonoma, secondo persone con conoscenza della questione. Moore sta lavorando al software dell’auto, e ha  riportato  Stuart Bowers, un altro ex dirigente di Tesla che è entrato in Apple alla fine dello scorso anno. Bowers aveva guidato il team di pilota automatico di Tesla prima di partire a metà del 2019.

 

 

La mossa suggerisce che Apple sta andando avanti con i tentativi di sviluppare la tecnologia di guida autonoma, una gara ad alto rischio con case automobilistiche come Tesla. Moore si unisce a una divisione nota per la sua segretezza – Apple non ha mai presentato pubblicamente i suoi piani per le autorizzazioni. Il capo del progetto automobilistico di Apple, nome in codice Titan, ha lasciato la società all’inizio di quest’anno per guidare gli sforzi tecnologici presso Ford Motor Co.

Apple, con sede a Cupertino, in California, ha rifiutato di commentare.

 

In Tesla, Moore ha insinuato che l’amministratore delegato Elon Musk avesse sopravvalutato le capacità del software Autopilot. All’inizio di quest’anno, i funzionari del Dipartimento dei veicoli a motore della California hanno intervistato Moore nell’ambito delle indagini sul software di guida autonoma. Il dipartimento ha chiesto a Moore di Musk affermando che le Tesla sarebbero state in grado di guidare completamente autonomamente quest’anno.

Moore ha segnalato in risposta che le dichiarazioni di Musk non “corrispondevano alla realtà ingegneristica”, secondo un memo della DMV che riassume la conversazione. Per molti anni, Musk ha affermato di ritenere che Tesla sia vicina al rilascio delle cosiddette funzionalità di autonomia di livello 5, il che significherebbe che le auto possono funzionare senza l’intervento umano. L’attuale sistema, noto come Livello 2, richiede ai conducenti di tenere le mani sul volante.

 

Di recente, una causa intentata dall’eredità di un uomo della Florida morto in un incidente del 2019 mentre utilizzava il pilota automatico sta cercando di chiamare Moore come testimone. I documenti legali relativi al caso hanno rivelato in ottobre che Moore aveva lasciato Tesla.

 

Apple ha recentemente sostituito l’ex capo del progetto, Doug Field, con Kevin Lynch, che ha guidato l’ingegneria del software per l’Apple Watch fin dall’infanzia del prodotto. Ha anche assunto altri nomi importanti del mondo automobilistico, tra cui Urlich Kranz, l’ex CEO della startup di auto a guida autonoma.

 

 

Il team Apple ha altri ex dirigenti di Tesla, tra cui l’ex capo delle trasmissioni della società Michael Schwekutsch e il capo degli interni Steve MacManus. Allo stesso tempo, il gruppo ha perso diversi manager. Oltre a Field, le partenze di quest’anno includono il capo della robotica Dave Scott e il capo della sicurezza Jaime Waydo. Un altro ex manager dello sforzo, Dave Rosenthal, ha recentemente lasciato Apple dopo aver lasciato il progetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *