LEONARDO azioni: Indiscrezioni su offerte per Oto Melara e WASS la nostra analisi

LEONARDO azioni: Indiscrezioni su offerte per Oto Melara e WASS la nostra analisi

Dopo le indiscrezioni sull’offerta non binding per Oto Melara e WASS, considerate non strategiche da Leonardo, da parte della JV franco tedesca KNDS, la stampa del weekend scrive che il prezzo offerto per i due asset sarebbe di circa 650 mln di euro.

 

 

Anche Rheinmetall e Bae Systems avrebbero manifestato interesse.

 

 

La Stampa di domenica riporta le dichiarazioni del sottosegretario alla Difesa Mulè secondo il quale Fincantieri è in grado di rilevare Oto melara e WASS ipotizzando anche l’intervento di CDP (70% di Fincantieri). Dello stesso tenore, il presidente della Liguria Toti secondo il quale gli asset devono restare in mani italiane.

Sulla base di un fatturato stimato per i due asset superiore a 550 mln con marginalità intorno al 10%, il prezzo offerto da KNDS (650 mln) implica un multiplo >10x, superiore a quello a cui tratta Leonardo.

 

 

La vendita a soggetti stranieri avrebbe probabilmente per Leonardo ricadute positive sui volumi dell’elettronica con riferimento ad alcuni programmi come quello francese/tedesco MGCS relativo allo sviluppo del nuovo carro europeo in cui l’Italia non è al momento coinvolta.

 

 

È possibile anche la vendita separata dei sistemi di difesa navali a Fincantieri e di quelli terrestri ad altri player. In ogni caso, il prezzo offerto da KNDS rappresenterebbe un riferimento anche nel caso di cessione a Fincantieri.

Firma MoA con SAEI per servizi a supporto flotta elicotteri AW139 in Arabia Saudita

Saudia Aerospace Engineering Industries (SAEI) e Leonardo hanno firmato un Memorandum of Agreement (MOA) per rafforzare la fornitura di servizi di manutenzione in Arabia Saudita per la flotta di elicotteri bimotore AW139, in considerazione della crescita del successo di questo modello nel paese.

Attraverso questo accordo sarà avviata per SAEI la procedura di qualifica per diventare un centro di assistenza autorizzato di Leonardo per la manutenzione basica dell’ AW139. L’ accordo, in prospettiva, prevede anche l’ estensione di servizi simili all’elicottero AW169 e al convertiplano AW609.

Questo accordo, si legge nel comunicato, fornisce prova dell’ impegno a lungo termine di Leonardo nella regione, in linea con l’ attenzione dell’ Azienda per servizi sempre migliori e vicini agli operatori. Il rafforzamento di tali servizi permetterà di massimizzare l’ efficacia e la sicurezza delle missioni della flotta di elicotteri a vantaggio degli operatori, degli equipaggi e delle comunità supportate.

Con oltre 90 centri di assistenza in oltre 40 paesi in tutto il mondo, Leonardo è impegnata a fornire servizi di supporto e addestramento all’ avanguardia e completi per garantire benefici senza precedenti agli operatori in termini di sicurezza, qualità, efficacia, costi.

Il prezzo delle azioni Leonardo è in crescita questa mattina a piazza affari.

Noi d’investiresulweb riteniamo che il prezzo delle azioni Leonardo sia abbastanza sottovalutato in un settore che nei prossimi anni con la continua corsa alla conquista dello spazio potrà crescere molto. Inoltre pensiamo che Leonardo potrebbe soffrire poco la quarta ondata covid, trovandosi in un settore poco esposto ad eventuali chiusure che possono fare crollare l’ economia nell’ ultima parte dell’ anno.

Raccomandazione buy prezzo obiettivo 10 EUR.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *