Bioera – Negma chiede conversione warrant per 106 mila euro, la nostra analisi

Bioera – Negma chiede conversione warrant per 106 mila euro, la nostra analisi

Ultimo prezzo 10:58:01 – 23/08/2021 

0,1075

-0,92%(-0,001)

Bioera ha ricevuto da Negma Group richiesta di conversione di 1.063.830 Warrant A, dei complessivi 30.000.000 Warrant A emessi in ossequio alle delibere delle assemblee straordinarie degli azionisti di maggioranza del 3 giugno 2020 e del 26 febbraio 2021.
A fronte dell’ annullamento dei 1.063.830 Warrant A oggetto di richiesta di conversione, verranno pertanto emesse 1.063.830 nuove azioni ordinarie Bioera spa.
Il prezzo di esercizio dei Warrant A oggetto di conversione e’ stato determinato in 0,10 euro per azione, per un controvalore totale di 106.383,00 euro.
In seguito alla conversione, il numero complessivo delle azioni in circolazione della società  sara’ pari a n. 27.539.938 e risultano ancora da convertire 8.151.429 Warrant A e 6.000.000 Warrant B.

il profilo societario

Bioera SpA è un’azienda con sede in Italia impegnata nella produzione e distribuzione di prodotti biologici, cosmetici naturali e prodotti alimentari tradizionali. Le attività dell’azienda si dividono in due settori. Il settore dei Prodotti Biologici e Naturali, attraverso le sue controllate e collegate, è attivo nella distribuzione di prodotti naturali e biologici; fabbricazione di alimenti biologici da ortaggi; produzione di olio da agricoltura biologica, e distribuzione di prodotti agroalimentari tradizionali, oltre che nel settore della cosmesi di origine naturale. Il settore Holding prevede l’attività della Società quale capogruppo del gruppo. La Società controlla entità, quali Organic Oils Italia Srl, La Fonte della Vita Srl, KI Group SpA e Organic Food Retail Srl.

le ultime notizie sul fronte delle operazioni societarie, la fusione con Helon

Il CdA di Bioera ha dato la sua approvazione alla proposta avanzata da Helon volta alla realizzazione di un’ operazione di business combination da perfezionare mediante fusione per incorporazione di Helon stessa in Bioera sulla base dei termini e delle condizioni di cui ad un accordo quadro concordato tra le parti.
Helon e’ stata costituita il 27 aprile 2021 con l’ obiettivo di creare progetti nell’ambito digital e social media, inclusa la creazione di nuovi applicativi mirati all’ottimizzazione ed alla valorizzazione di asset digitali.
Creatori ed attualmente soci di maggioranza di Helon sono le società Aleph e Parbuckle Equity Partners, titolari ciascuno di una partecipazione pari al 35% del capitale.
In caso di approvazione dell’ operazione da parte delle assemblee di entrambe le società, la stessa, comportando un cambiamento significativo dell’ attività dell’ azienda, comporterà il riconoscimento del diritto di recesso in capo agli azionisti di Bioera.
Tenuto conto dell’ attuale capitalizzazione di mercato della società, l’ aspettativa è che, ad esito dell’ operazione di fusione, gli attuali azionisti della società subiscano un forte effetto
diluitivo e che gli attuali soci di Helon arrivino a detenere il controllo di Bioera.
La diluizione sostanziale degli attuali azionisti non pregiudicherà il requisito del flottante necessario ai fini del mantenimento della quotazione della società in Borsa.
L’ operazione di fusione è prevista terminare entro la fine dell’anno corrente.

la nostra analisi sul titolo

Le azioni Bioera nell’ultimo hanno perso circa il 400%, scontando tutte le news negative sia dal lato pandemico sia dal lato societario.Ad oggi le azioni quotano intorno al prezzo di 10 cent euro per azione che corrisponde al prezzo di conversione dei Warrant. Il nodo da sciogliere ora è capire i prezzi della fusione con Helon, sopratutto sarà importante sapere il valore economico che verrà dato ad entrambe le società.

Bioera neutral 0,10 cent euro in attesa di revisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *