tod’s alla prova della semestrale

tod’s alla prova della semestrale

Ultimo prezzo 12:48:02 

50,20

-2,71% (-1,40)

i numeri del primo trimestre

Tod’s ha comunicato alcune indicazioni finanziarie relative al primo trimestre del 2021. Nel frangente in esame i ricavi della società sono stati pari a 178,7 milioni di euro (+17% rispetto ai primi tre mesi dello scorso anno); a parità di tassi cambio i ricavi sarebbero stati pari a 181,6 milioni di euro, in salita del 18,8% rispetto al primo trimestre 2020. Tod’s ha dichiarato che la pandemia ha modificato il business nelle diverse regioni del mondo. I manager hanno segnalato che nel primo trimestre 2021, in media mondiale, i negozi sono stati aperti al pubblico solo l’84% del periodo percentuale che diminuisce al 67% se riferita all’Italia, e al 47% in Europa.

capitalizzazione raddoppia con Ferragni e ipotesi M&A

In poco poco più di due mesi il valore della società del lusso che fa capo alla famiglia Della Valle è aumentata di oltre un miliardo, superando i 2 miliardi di euro dopo che le azioni sono cresciute di oltre il 116%, arrivando ai massimi da agosto 2018.Il salto, spiegano trader e analisti, è conseguenza del duplice effetto legato all’entrata della nota influencer Chiara Ferragni nel Cda e alla salita di Lvmh al 10% del capitale, che ha alimentato ipotesi di fusione con il colosso del lusso francese. Tutto è avvenuto nel giro di poche settimane lo scorso aprile. Alcuni marchi italiani – compreso Tod’s sono rimasti indietro nella loro capacità di essere conosciuti per i consumatori più giovani (in gran parte dipendente dal lavoro di questi sui social media), nella comunicazione e nella innovazione di prodotto. L’arrivo di Chiara Ferragni – almeno sul versante dei social media – apre nuove frontiere ancora inesplorate.
La mossa di Della Valle è stata dunque apprezzata dal mercato perché potrebbe ammodernare il marchio, aprendo nuove possibilità sul canale internet.L’arrivo di Ferragni può aiutare Tod’s ad aumentare il proprio focus sulle nuove generazioni grazie alla forte presenza dell’influencer sui social media e al suo stile.

TOD’S ha fatto sapere che il restauro degli ipogei del Colosseo, sarà finanziato dal gruppo.Un altra notizia importante che la mette in luce dal punto di vista pubblicitario.

le raccomandazioni delle banche nelle ultime settimane

 

Banca Akros conferma la raccomandazione neutral e il prezzo obiettivo a 37 euro su Tod’s. Secondo gli analisti il newsflow relativo al restauro del Colosseo è una buona notizia da lustro alla reputazione dell”azienda nel campo dell’ESG. Il rating è però neutral dati i fondamentali deboli, segnala Akros.

Intesa Sanpaolo alza il prezzo obiettivo di Tod’S da 40,7 a 47,8 euro, confermando il rating a hold. Gli analisti si attendono ricavi 2021-2023 come da piano, ma prevedono un mix più positivo nel retail e wholesale. Stime di Ebit 2022-2023 riviste al rialzo del 30% in media. Alla base dell’aumento delle stime c’è un re-rating di settore e i migliori fondamentali attesi di medio-lungo termine per Tod’s.

le nostre stime sul prezzo

Secondo le nostre analisi il secondo trimestre di tod’s sarà di forte crescita, dopo i vari annunci che hanno portato un raddoppio della capitalizzazione in borsa, attendiamo tutti gli indicatori sul fatturato in forte espansione; anche se secondo noi nel terzo trimestre potrebbero esserci brutte sorprese dovute al covid. Tutto il settore del lusso potrebbe avere un calo del fatturato se dovessero esserci delle chiusure forzate che ad oggi non sentiamo ancora di escludere. tod’s neutrale prezzo obiettivo 40 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *